Autore Topic: Pagaia veloce  (Letto 4967 volte)

Offline GuiTTo

  • pescainkayak.com user
  • Post: 756
    • RM
Pagaia veloce
« il: Maggio 02, 2018, 20:29:29 pm »
Ciao a tutti,
Vorrei comprare una pagaia nuova per il mio tribord RK500-1 (67 cm larghezza max)

Vorrei una pagaia per andare veloce (vorrei riuscire a trainare piu velocemente possibile) smontabile e come budget vorrei restare entro i 100 Euro.

Sapete consigliarmi qualcosa?
Grazie G.
P.s. Sono alto 1,70 e finora ho usato pagaie da 215 cm
  • Stealth Pro Fisha 475

Offline Sclarkans

  • pescainkayak.com user
  • Post: 2.630
  • mare, lago, fiume, torrente, ovunque ci sia acqua
Re:Pagaia veloce
« Risposta #1 il: Maggio 03, 2018, 01:33:43 am »
Prendine una con pala a cucchiaio ... vedi se se ne trovano con quel budget ... mi sembra difficile ... o cmq con pala rigida ... e soprattutto esegui il movimento con tecnica di propulsione stile olimpico ... vedrai che terrai i 5 nodi  ;)
Ti sono sufficienti 5 nodi?
Che devi trainare uno squalo di plastica?  ;D
  • Seakayak "SK 6.0" / Tribord RK 500-1 Orange / Rainbow Vulcano 425 / ex Hobie Oasis (2011-18) / Moto Guzzi "1958" Special / Apecar 175 Sprint
Così è se vi pare        (L. Pirandello)

Non è importante che tutti la si pensi esattamente allo stesso modo. È importante che ciascuno la pensi esattamente a modo suo.                 (Me medesimo)

Offline GuiTTo

  • pescainkayak.com user
  • Post: 756
    • RM
Re:Pagaia veloce
« Risposta #2 il: Maggio 03, 2018, 10:29:12 am »
Magari 5 nodi, da quando ho il gps ho visto che tengo medie di 2,5 kn mentre pensavo di andare più veloce.
vorrei riuscire a trainare sui 3,5 .

Sicuramente investirò sulla tecnica di pagaiata, che mi sembra la cosa primaria.

Per quanto riguarda le pagaie, sai consigliarmi qualche modello, anche fuori budget, che magari la cerco usata..
  • Stealth Pro Fisha 475

Offline Sclarkans

  • pescainkayak.com user
  • Post: 2.630
  • mare, lago, fiume, torrente, ovunque ci sia acqua
Re:Pagaia veloce
« Risposta #3 il: Maggio 03, 2018, 12:03:26 pm »
Per quanto riguarda le pagaie, sai consigliarmi qualche modello, anche fuori budget, che magari la cerco usata..

Non sono un esperto ... ho sempre dato poca importanza, per quel che ci facciamo noi con i ns. kayak, alle tipologie di pagaie, al di là delle caratteristiche di base fondamentali ... quindi non credo di poterti essere utile ...  ))) 
  • Seakayak "SK 6.0" / Tribord RK 500-1 Orange / Rainbow Vulcano 425 / ex Hobie Oasis (2011-18) / Moto Guzzi "1958" Special / Apecar 175 Sprint
Così è se vi pare        (L. Pirandello)

Non è importante che tutti la si pensi esattamente allo stesso modo. È importante che ciascuno la pensi esattamente a modo suo.                 (Me medesimo)

Offline MozzoYak

  • pescainkayak.com user
  • Post: 392
    • Pisa
Re:Pagaia veloce
« Risposta #4 il: Maggio 03, 2018, 15:01:17 pm »
Guitto secondo la mia umilissima esperienza quando si è autodidatti come noi e facciamo una pagaiata da pagaiatore della domenica (parlo per me :knuppel2:) ci si abitua dopo svariate uscite a un tipo di pagaia senza nemmeno accorgersene. E cominciamo a pagaiare in un certo modo che solo osservandosi dall'esterno (tipo filmandoci) ci si rende conto di come si pagaia. Altro discorso per chi ha fatto lezioni di canoa, seguito da un maestro che ti rompe le scatole ogni volta che infili la pagaia in acqua.
La pagaia (anche se importante) è in parte protagonista nella velocità che viene fuori.
Sicuramente i fattori sono:
-stile di pagaiata
-tipologia di kayak
-pagaia
e poi ovviamente condizioni meteo marine, allenamento fisico ecc.
Ci sono un sacco di  variabilli.
In pratica se prendi un pagaiatore esperto e gli metti in mano una pagaiaccia e un chiattontop capace che va più veloce di un pagaiatore della domenica con una super pagaia e un surfski...  :tickedoff:
Detto questo se ti sei trovato bene fino ad ora con la pagaia che hai usato, vai di materiali simili, non cambiare troppo almeno che tu non sia disposto a cambiare definitivamente. Io ci ho provato passando da una pagaia più morbida a una più rigida con pessimi risultati, ovvero semplicemente che duravo più fatica e basta.
La velocità più o meno può variare di qualche decimo di nodo a meno che non decidi di diventare un pagaiatore semiprofessionista in mano al quale una pagaia di qualità può fare la differenza.
Poi ti dico anche che mi son divertito anche con gps alla mano a misurare la velocità nelle stesse condizioni meteo e stesso pagaiatore (ovvero me medesimo  [sbel]) con pagaia europea e pagaia groenlandese e lì c'era un kmh di differenza ovvero mezzo nodo di differenza. Nelle europee a differenza di materiale a meno che non hai una pagaiata perfetta forse può cambiare un quarto di nodo se non di meno. CREDO almeno che sia così per la mia modestissima esperienza. Lascio la parola ai più esperti.
Sicuramente una cosa è certa: puoi cambiare lunghezza della pagaia e con i materiali, il peso. Questi aspetti sicuramente influenzeranno maggiormente.

  • Kaskazi Breeze

Offline MozzoYak

  • pescainkayak.com user
  • Post: 392
    • Pisa
Re:Pagaia veloce
« Risposta #5 il: Maggio 03, 2018, 15:07:03 pm »
preciso l'ultima affermazione, ovvero che la lunghezza della pagaia può in parte modificare il tuo stile di pagaiata. Del tipo: pagaia un pò più lunga: pagaiata un pò più bassa, pagaia più corta: pagaiata alta e quindi di maggior resa in termini di velocità, ma più stancante.
Il peso forse diminuisce in parte l'affaticamento.
Però ci sono pagaie un pò più pese che comunque son ben bilanciate e le senti meno.
Sui materiali, se n'è già parlato: pagaia rigida più reattiva, quindi può dare una pagaiata più veloce ma alla lunga più stancante, pagaia morbida, meno reattiva, meno presa in acqua ma alla lunga non stanca.
  • Kaskazi Breeze

Offline GuiTTo

  • pescainkayak.com user
  • Post: 756
    • RM
Re:Pagaia veloce
« Risposta #6 il: Maggio 03, 2018, 21:17:50 pm »
Grazie x le indicazioni, ho capito che al mio livello non vale la pena spendere troppo per una pagaia, comunque devo comprarne una nuova e vorrei comunque spendere al meglio i miei 100 eurini prediligendo la performance, visto che una pagaia piu morbida da trekking gia ce l'ho.

Volendo restare nel budget (visto che una full carbon costa troppo) cosa é meglio cercare: il manico in carbonio, piuttosto che le pale a cucchiaio, o cosa?
  • Stealth Pro Fisha 475

Offline paolopasquini

  • pescainkayak.com user
  • Post: 192
    • Arezzo
Re:Pagaia veloce
« Risposta #7 il: Maggio 03, 2018, 23:27:55 pm »
Il peso della pagaia non ti modificherà in modo sensibile la fatica, con quest'ultima che invece sarà influenzata molto dallo stile, dalla frequenza e dalla resilienza in acqua della pala (che, comunque, in minima parte si rifletterà anche sul manico).
Tradotto: a che altezza della gamba hai l'attacco in acqua? L'uscita la fai al bacino o porti dietro la pala? Descrivi in acqua una linea d'immersione "tendenzialmente" parallela alla murata (e allora pagai alto) o ad arco (o pagai basso o, peggio, porti le braccia troppo in esterno)? In spinta ti porti avanti con il torace e con il progredire della spinta rientri in appoggio sulla schiena o non ti stacchi mai dallo schienale? In fase aerea ruoti la pala in favore di vento o tieni angolo zero rispetto alla sfasatura delle pale? Se riesci a rispondere a queste domande ci avviciniamo alla risposta alla TUA domanda.
In ogni caso non ti fare molte illusioni sul guadagno in termini di velocità, perchè se vai a 2,5 in termini di andatura media potrai guadagnare mediamente un paio di decimi fermo restando la tua percorrenza, non di più. Poi, sugli spunti della durata di un minuto e poco più (un minuto a forte andatura è una gara e mezzo...) potrai avere anche il vento in faccia dei 4 nodi, ma non sarà la pagaia a darti questo orgasmo ma lo stile "pseudo" olimpico con tutto il dispendio d'energia che ci dovrai mettere fino all'acido lattico e il debito d'ossigeno.
Non ci sono scorciatoie e miracoli, mi dispiace... diverso se cambi scafo, ma questo è un altro discorso.

Offline gardesano59

  • pescainkayak.com user
  • Post: 2.851
Re:Pagaia veloce
« Risposta #8 il: Maggio 04, 2018, 09:03:01 am »
Se il problema è la velocità riferita alla traina, forse ti conviene "investire" in esche o tecniche che rendono anche a velocità inferiori.

  • scupper pro
Pino
abito a Milano
quando posso pesco a Riva Trigoso

Offline GuiTTo

  • pescainkayak.com user
  • Post: 756
    • RM
Re:Pagaia veloce
« Risposta #9 il: Maggio 04, 2018, 13:45:40 pm »
Se il problema è la velocità riferita alla traina, forse ti conviene "investire" in esche o tecniche che rendono anche a velocità inferiori.
Sicuramente sto lavorando anche su questo
  • Stealth Pro Fisha 475

Offline GuiTTo

  • pescainkayak.com user
  • Post: 756
    • RM
Re:Pagaia veloce
« Risposta #10 il: Maggio 04, 2018, 13:58:47 pm »
Il peso della pagaia non ti modificherà in modo sensibile la fatica, con quest'ultima che invece sarà influenzata molto dallo stile, dalla frequenza e dalla resilienza in acqua della pala (che, comunque, in minima parte si rifletterà anche sul manico).
Tradotto: a che altezza della gamba hai l'attacco in acqua? L'uscita la fai al bacino o porti dietro la pala? Descrivi in acqua una linea d'immersione "tendenzialmente" parallela alla murata (e allora pagai alto) o ad arco (o pagai basso o, peggio, porti le braccia troppo in esterno)? In spinta ti porti avanti con il torace e con il progredire della spinta rientri in appoggio sulla schiena o non ti stacchi mai dallo schienale? In fase aerea ruoti la pala in favore di vento o tieni angolo zero rispetto alla sfasatura delle pale? Se riesci a rispondere a queste domande ci avviciniamo alla risposta alla TUA domanda.
In ogni caso non ti fare molte illusioni sul guadagno in termini di velocità, perchè se vai a 2,5 in termini di andatura media potrai guadagnare mediamente un paio di decimi fermo restando la tua percorrenza, non di più. Poi, sugli spunti della durata di un minuto e poco più (un minuto a forte andatura è una gara e mezzo...) potrai avere anche il vento in faccia dei 4 nodi, ma non sarà la pagaia a darti questo orgasmo ma lo stile "pseudo" olimpico con tutto il dispendio d'energia che ci dovrai mettere fino all'acido lattico e il debito d'ossigeno.
Non ci sono scorciatoie e miracoli, mi dispiace... diverso se cambi scafo, ma questo è un altro discorso.

Grazie dell'intervento, mi ha fatto vedere quanto sono ignorante in materia, e che c'è un mondo da scoprire...
Provo a rispondere alle tue domande:
Attacco in acqua se significa dove entra la pagaia in acqua, direi caviglie
Uscita direi pugno circa 10 cm dopo il bacino
Stile pagaiata, direi alto, abbastanza vicino alle murate ed ora che ci penso forse tengo le braccia un po troppo larghe ( circa 10 cm a polso oltre le spalle)
Movimento del busto, poco solo quando sto attento e cerco di pagaiare meglio, poi quando mi rilasso, mi appoggio alla seduta (non uso schienale pe avere il baricentro piu basso possibile, tanto la seduta del mio kayak è molto ben fatta)
Le pale le tengo allineate, non sfalsate.

Questo è quello che mi viene in mente a memoria, immagino di essere un disastro, ma sono un principiante autodidatta (che però prima o poi andrà a finire a fare un bel corso su un bel seayak )

Spero che le mie risposte siano sufficienti per potermi fornire qualche indicazione.
Grazie 1000 :)
  • Stealth Pro Fisha 475

Offline paolopasquini

  • pescainkayak.com user
  • Post: 192
    • Arezzo
Re:Pagaia veloce
« Risposta #11 il: Maggio 04, 2018, 15:16:03 pm »
Allora... il corso va sempre bene, ma io che ne ho fatti ti posso dire che poco spostano se la motivazione, e di conseguenza l'attrezzatura, il kayak, il tempo che ci possiamo dedicare, la fisicità, ... l'età..., ecc. sono quelli di noi pescatori sul kayak con anni anta e in acqua 2 mesi all'anno se va bene. ...E tralascio dove tieni la canna in traina con l'ingombro alla pagaiata che ne deriva (io la tengo davanti inserita in un porta canna sulla murata con canna ad uscire dal lato opposto, bassa e larga. Voglio vedere il cimino ed agire subito se... Con i circle metto dietro). Detto questo, non è mai sbagliato apprendere posture ed acquisire propriocezioni corrette inerenti l'attività che vogliamo fare.
Vengo al dunque.
Se hai pagaia da 215, seduta profonda, altezza 170 ed entri alla caviglia vuol dire che ti butti in avanti. Esci dietro al bacino vuol dire che ritorni indietro con la schiena ed esci troppo arretrato. Per fare ciò sicuramente devi avere un movimento alto della fase aerea. Pale non sfasate significa nessuna rotazione del polso sx o dx e pala in fase aerea controvento.
Messa così, e non volendo stare a fartela lunga su come dovresti invece fare, la pagaia che ti consiglierei (prezzo a parte) è almeno più lunga di 10 centimetri (dovresti riuscire a muoverti meno in avanti con il busto), richiudendo le mani sull'impugnatura a larghezza spalle avrai meno leva ma abbasserai la fase aerea (che a mio avviso ti penalizza non poco) ed eviterai di affondare troppo quando sarai in spinta ad altezza coscia, la pala dovrebbe essere stretta e lunga piuttosto che larga e corta (entri in acqua con meno turbolenza essendo lungo sulla caviglia e la spinta/resistenza avrà un incremento più dolce rispetto alla pala corta/larga), il dorso della pala più è sagomato a cucchiaio o cuspidato (tipo Werner) e meno resistenza avrai  in fase aerea. Il tutto deve essere elastico e non troppo nervoso, per cui escluderei il carbonio, sul manico e tanto più sulla pala.

Offline GuiTTo

  • pescainkayak.com user
  • Post: 756
    • RM
Re:Pagaia veloce
« Risposta #12 il: Maggio 04, 2018, 16:12:24 pm »
Grazie delle indicazioni, incomincerò a far caso a queste cose fin dalla prossima uscita,
nel frattempo ho già una pagaia dalle caratteristiche simili a ciò che dici te che tengo di scorta nel gavone, ma che finora non ho mai usato
  • Stealth Pro Fisha 475

Offline GuiTTo

  • pescainkayak.com user
  • Post: 756
    • RM
Re:Pagaia veloce
« Risposta #13 il: Maggio 04, 2018, 16:17:52 pm »
La pagaia che ho sempre usato finora è quella del Cruz che dovrò sostituire poiché intendo venderlo e quindi la darò via con esso
 
  • Stealth Pro Fisha 475

Offline GuiTTo

  • pescainkayak.com user
  • Post: 756
    • RM
Re:Pagaia veloce
« Risposta #14 il: Maggio 04, 2018, 16:21:08 pm »
da Decathlon ho addocchiato questa regolabile in lunghezza e fasatura
https://www.decathlon.it/pagaia-kayak-x500-regolabile-id_8403375.html
  • Stealth Pro Fisha 475

Offline paolopasquini

  • pescainkayak.com user
  • Post: 192
    • Arezzo
Re:Pagaia veloce
« Risposta #15 il: Maggio 04, 2018, 18:25:28 pm »
Già come profilo frontale è meglio. Poco "cucchiaiata" ma almeno un po' lo è, taglio per ingresso in acqua ok, lo spigolo che ha sul dorso non è lo spigolato che intendevo ma solo una nervatura di sostegno. Comunque rispetto alla pala da forno che hai qui siamo già su un altro pianeta.
Peso un chilo per 220 di lunghezza ??? Vuol dire che ha tanto ferro addosso, ma come ti ho detto in precedenza non è mai il problema per noi pescatori e comunque non credo che la tua pagaia Cruz pesi di meno.
Quindi, ricapitolando, potrebbe valerne la pena.
I dubbi più grossi li ho sulla lunghezza, perchè resto convinto che tu sia più da 225/230 (ancora meglio) che da 220 massimo.
Infine, partendo dal presupposto che quelllo che non c'è non si rompe e visto che l'hanno fatta modulabile in sfasatura e lunghezza mi domando quanto affidabile possa essere il giunto. Valutalo attentamente se vorrai procedere.

Offline GuiTTo

  • pescainkayak.com user
  • Post: 756
    • RM
Re:Pagaia veloce
« Risposta #16 il: Maggio 04, 2018, 20:22:46 pm »
Grazie... Continuerò la ricerca. :idea: :idea:
  • Stealth Pro Fisha 475

Offline GuiTTo

  • pescainkayak.com user
  • Post: 756
    • RM
Re:Pagaia veloce
« Risposta #17 il: Maggio 04, 2018, 20:29:37 pm »
  • Stealth Pro Fisha 475

Offline paolopasquini

  • pescainkayak.com user
  • Post: 192
    • Arezzo
Re:Pagaia veloce
« Risposta #18 il: Maggio 04, 2018, 21:57:47 pm »
mah... sulle cineserie in termini di pagaie ho dei dubbi. Prima di tutto loro chiamano carbonio un rivestimento di tessuto con qualche fibra di carbonio che appiccicano su un po' di tutto, poi non riesco a valutare la solidità dell'inserzione della pala sul manico, che è il punto in cui le pagaie cedono, nè il giunto delle due metà. Sulla forma ci potremmo essere.
Se invece fosse veramente carbonio (2% di probabilità) venendo dalla pagaia che hai e dallo stile che intuisco, credo ti troveresti male perchè la pagaia in carbonio è troppo nervosa e ti restituisce ogni tipo di vibrazione nelle mani... a tunnel carpale ed epicondilo come stai?
Però, scusa, se sei arrivato ai 170 dollari più spedizione e forse dogana, perchè non prendi in considerazione la werner skagit? Credimi, è veramente ben fatta e per pescatori pagaiatori di kayak larghi 70-80 cm è il compromesso ideale fra performance possibili e docilità di utilizzo. Ha la sfasatura delle pale regolabile (ed il giunto è interno, privo di asperità sull'esterno, molto solido), ma purtroppo la lunghezza è predefinita, del resto come tutte le pagaie più serie.
Per cercare di capire se puoi gestire una pagaia più lunga dei 215 cm che hai fai così:
kayak sul prato o sabbia
canne ed ingombri davanti installati
seduto con schiena appoggiata o, comunque, ferma
palo di diametro mm 27-30 lungo 225 (o più, o meno) impugnato correttamente con le mani alla larghezza delle spalle,
accenna il movimento di pagaiata fermandoti, ovviamente, al punto in cui l'estremità (cioè la punta della pala) del palo tocca il suolo. Non devi aver portato in avanti il busto ed il gomito del braccio dal lato del palo che hai fermato al suolo deve essere grossomodo sopra la gamba dallo stesso lato. Ti dovresti sentire in questa fase abbastanza legato nei movimenti ed obbligato in qualche modo ad un accenno di torsione delle spalle rispetto all'asse spinale. Se il palo tocca il suolo più o meno dove tu eri abituato muovendoti in avanti a far entrare in acqua la pagaia cruz vuol dire che il 50% del lavoro l'hai fatto.
Adesso porta la punta del palo al suolo alla fine del bacino e guarda di quanto devi buttare in fuori il palo (allontanandoti perpendicolarmente rispetto alla murata) per far si che il gomito del braccio opposto al lato dove stai toccando il suolo (quello che ti risulterà più disteso in allontanamento dal torace e leggermente alto) si trovi grossomodo sopra la gamba dalla stesso lato. Se la linea immaginaria che congiunge il punto in cui hai toccato davanti (ingresso in acqua della pala) con il punto in cui hai toccato all'altezza del bacino (inizio/metà uscita dall'acqua della pala) corre sostanzialmente parallala o leggermente inclinata (più vicina davanti e più lontana dietro) rispetto alla murata puoi ritenerti soddisfatto.
Allunghi o accorci il palo (la pagaia) fintanto che non ottieni questo risultato. Mi raccomando, busto fermo, mani ferme (possono, anzi dovrebbero, ruotare sulla presa, ma senza traslare di lato), sguardo in avanti.
Va da sè che tutto questo "studio" deve tener conto degli ingombri perchè stiamo parlando di pagaiata in traina.  Se urti su canne o ipotetico filo in acqua (canna davanti) dovrai accorciare l'ingresso in acqua... e perderai spinta ed avrai bisogno di una pagaia più corta.
Fatti un po' di prove, poi se vuoi ne riparliamo.
Questa è la mia pagaia, cm 240
http://www.ozonekayak.com/pagaie/pagaie-turismo-mare/prod/werner-skagit/
 
   

Offline Sclarkans

  • pescainkayak.com user
  • Post: 2.630
  • mare, lago, fiume, torrente, ovunque ci sia acqua
Re:Pagaia veloce
« Risposta #19 il: Maggio 04, 2018, 22:53:37 pm »
Vedo che dai modelli di pagaie il discorso si è spostato alla tecnica di pagaiata che, sicuramente, è molto più importante della pagaia stessa ... dunque  :idea: a paolo che ha dedicato del tempo sull'argomento ... però paolo, non volermene  ;D, trattare l'argomento al dettaglio solo con descrizione verbale ... mi suona un po' come questo ...  ;D

Allora guitto, facciamo così.

Spostamento in salita:

Devo pensarci bene ... ca...o! ... è proprio difficilissimo scriverlo ... sembra facile! [sbel]

- macchina in moto
- freno a mano tirato
- piede dx sull'acceleratore ma senza premere sul pedale
- piede sx sulla frizione ma senza premere il pedale
N.B. quel pedale centrale è il freno: non va usato
- premere la frizione
- inserire la 1ma con la mano dx
- mantenere la frizione premuta
- mano dx sul freno a mano
- togliere lentamente il freno a mano con la mano dx
- contemporaneamente, accelerare con il piede dx
- contemporaneamente, rilasciare la frizione (col piede sx)
- è più facile a farlo che a scriverlo
- meglio farlo che leggerlo
- chi legge non parte
- chi non legge e lo fa, lo fa  ;)

 ;D ;D ;D

 [sbel]
  • Seakayak "SK 6.0" / Tribord RK 500-1 Orange / Rainbow Vulcano 425 / ex Hobie Oasis (2011-18) / Moto Guzzi "1958" Special / Apecar 175 Sprint
Così è se vi pare        (L. Pirandello)

Non è importante che tutti la si pensi esattamente allo stesso modo. È importante che ciascuno la pensi esattamente a modo suo.                 (Me medesimo)

 

Gadget


15 euro spedizione inclusa (italia)!
Scrivi qui!

* Link alle case

jQuery UI Menu - Categories