Accessori > Abbigliamento

Waders e kayak . La mia esoerienza..

(1/4) > >>

Jaccher:
Ciao, desidero condividere la mia esperienza odierna con un paio di waders.
Posseggo un paio di waders in gomma che uso per la pesca con il rezzaglio  e dato che infilarsi la muta intera alle 6 di mattina all'aperto non mi faceva proprio piacere , li ho indossati.
Per non fare entrare acqua in caso di caduta ho indossato sopra  un k way e poi ho stretto in vita una cinta elastica.
Che meraviglia , pensavo !  Sono entrato in acqua spingendo il kayak  con i piedi all'asciutto.
Una balzo sul kayak, richiamo le gambe a bordo, e .........non escono veloci dall' acqua , mi ribalto e  l'acqua lambisce il bordo waders.
Mi sono spaventato un pò.
Son risalito a bordo ma ero praticamente ingessato .
Non potevo piegare le gambe sui fermapiedi poichè l'elastico in vita tendeva il pantalone  .
Il mio kayak  poi è già  stretto di suo e a bordo non avevo più spazio perchè il pantalone ampio e gli stivali integrati occupavano tutto.
Non potevo girarmi verso poppa.
Temevo il rientro se il mare si fosse agitato.
Dopo 15 minuti sono rientrato .
Mai più.

Alecs69:
Considera che ci sono tanti video USA che evidenziano come i waders in kayak, con una cintura bella stretta, non siano affatto pericolosi. Ma anche tutte le più ampie rassicurazioni non ci toglieranno mai dalla mente il tarlo che se a largo ti ribalti e ti si riempiono i waders di acqua, vai giù come un sasso!!! :-[ Io mi sono preso dei pantaloni da kayak in neoprene da Decathlon e vanno benissimo. Se fa freddo, o ci metti sopra qualcosa (magari calzoni tipo cerata) o, se fa proprio freddo, l'unica alternativa rimangono i pantaloni trilaminati, costosi ma eccellenti (dipende da quante uscite fai d'inverno....).

Alecs

paolos:
Io non capisco nulla o quasi e farei meglio a star zitto, ma una cosa voglio dirla lo stesso:
mai, MAI con i waders in kayak o in qualsiasi natante, neanche se a indossarli fosse Johnny Weissmuller redivivo  -- -- -- -- -- -- -- -- -- -- -- -- -- -- -- -- -- -- -- -- -- -- -- -- -- --

Jaccher:
Certamente i miei waders sono quelli larghi da pescatori da paranza  con grossi stivali , non ideati certamente per il kayak.
Ma  i famosi pants in trilaminato con calzare integrato , sebbene ben  conformati  per l'utilizzo e traspiranti , in caso di caduta non potrebbero riempirsi di acqua ?
Tra le altre cose , non avendo molto spazio a bordo  sistemo qualche scatoletta  sotto le gambe e penso che con questi capi "comodi" sarei ancor più limitato.
Ho usato fino ad oggi una muta salopette di Decatholn da 3mm ma oltre ad essere leggerina mi entra acqua sul popò e mi ritrovo l'intimo bagnato fino ai lombi ( il rtm tempo soffre di un ristagno di acqua proprio lì).
Penso che mi metterò in cerca di una muta a salopette e calzari  di buona qualità.

MozzoYak:
Jaccher, considera che anch'io sono possessore di Tempo da molto poco ma mi son subito reso conto dei problemi di ristagno di acqua ovunque. La soluzione a questo è portarsi dietro una spugna da tenere vicino (tipo nella vasca dietro alla seduta), così da eliminare ogni volta l'eccesso di acqua.
Personalmente ho dei pants stagni con calzino integrato che acquistai a un buon prezzo insieme al primo kayak. Ho sempre usato quelli ma di recente sto usando solo salopette deca da 3 mm come la tua a cui ho associato un bel calzino di neoprene da sub (non ricordo lo spessore, ma  tiene il piede bello caldo). Sopra metto dei pantaloni da acqua low budget (quelli che si usano per andare in scooter quando piove) e scarpette da snorkeling della deca. Per adesso non ho mai avuto problemi. In caso di caduta in acqua comunque sei libero e non ti entra acqua.
Coi pants stagni teoricamente non dovrebbe entrare acqua perché a differenza dei waders hanno una cintura in neoprene con velcro che limita entrata di acqua, ma sicuramente se caschi dal kayak un pò di acqua entra. L'entrata dell'acqua sarà comunque limitata e la quantità dentro non può comunque portarti a fondo, anche perché l'acqua pesa quanto l'acqua. Però sinceramente preferisco uscire come ti ho detto e i pants è già un pò che non li uso più.
Utile sarebbe associare ai pants stagni una giacca sopra altrettanto stagna che limiti ulteriormente nella zona dei fianchi l'ingresso d'acqua (oltre che a livello dei polsi e del collo), ma i costi salgono. Se vuoi star tranquillo allora esistono le tute stagne ma lì le paghi quanto un kayak e alla fine non navighiamo in mari del nord, quindi non so se alla fine conviene.
Importante è sempre uscire in giornate non troppo estreme...se è parecchio freddo preferisco evitare. :idea:

Navigazione

[0] Indice dei post

[#] Pagina successiva

Vai alla versione completa