CATTURE DAL KAYAK > Anno 2011

SCHEDA CATTURE 2011 MARE

<< < (2/6) > >>

Lampugo:
Angler :
Lampugo

Kayak :
Trident 13

Preda/e:
Spigola 3,8 Kg

Data: 10.2.1011

Spot: Casalbordino

Condizioni Meteo:
Foschia Vento debole da NE mare calmo , schiuma su scogliera

Tipologia di fondale:
ridosso scogliera frangiflutti 3/4 mt profondità .

Tecnica di pesca: traina leggera

Attrezzatura:
Shimano Bassterra 66H Mulinello Penn 5000 artificiale "acciughino" 10 cm Rapala

Note Generali :
niente a spinning su identico Spot

fabbrizz:
Angler:
Fabbrizz

Kayak:
Hobie Adventure

Preda/e:
Palamita

Data: 10/02/2011.

Spot: Genova - Boccadasse

Condizioni Meteo:  Mare piatto - vento calmo

Tipologia di fondale: Misto roccia fango

Tecnica di pesca: Traina

Attrezzatura: Canna Super Palamita 12 lbs - mulinello Shimano tyrnos 10

Note Generali :
Ragazzi, finalmente anche a Genova è stato possibile uscire in mare e, grazie alla presenza dei bianchetti che non possono essere pescati, inizia ad esserci qualche pescetto.

Ieri la giornata era stupenda ed è finita con una palamitina, 2kg, nell'abbattitore per il sushi serale.

Non riesco a mandare le fotografie perche sono una frana.

Ciao belli

Fabbrizz ;)

fabbrizz:
Angler :
fabbrizz

Kayak:
Hobie adventure

Preda/e:
Terminale con 3 raglout bianchi 5,5 cm e artificiale finale strikepro da 7 cm

Data:
21-03-2011

Spot:
Genova levante fra il porto e Boccadasse

Condizioni Meteo:
Scirocco 8kts - sole - mare poco mosso

Tipologia di fondale:
misto sabbia/fango

Tecnica di pesca:
traina in superficie

Attrezzatura:
Canna spinning pesante Shimano - mulinello Shimano Tyrnos 10- in bobina monofilo 0.50 terminale 9 braccia fluorocarbon del 0.225

Note Generali:
Giornata stupenda, a parte un po' di mare fuori e dentro la canoa Sad. Dopo circa un'ora che trainavo a pagaia parte la canna in superficie....zzzzzziiing. Non ferro neanche perchè capisco che c'è qualcosa di più pesante dei soliti sugarelli ed il terminale non è dei più resistenti. Mentre recupero il peso sembra aumentare sempre di più. fermo il recupero e con i pedali inizio ad avvicinarmi verso il pesce. Se non fosse stato per dei colpi, anche se rari, che sentivo, mi sembrava di avere agganciato un grosso sacchetto. Di colpo il peso dimunisce e riesco finalmente a recuperare la lenza. C'era lei....la Spigola..il Branzino...qui a Genova lo chiamano il Luasso...che non è neanche un gran complimento per definire qualcuno non particolarmente sveglio.
Adesso ho capito perchè.
Del mio terminale era rimasto solo il raglout anteriore, gli altri 2 non c'erano più e il minnow finale era sparito con tutta la girella e il moschettone....bah....
Comunque..immediatamente abbattuta e con del sale grosso rosa himalayano, un goggio di olio di oliva cultivar Taggiasca ed un buon franciacorta, al sole di Boccadasse.....la vita ha veramente un senso...anche in una situazione mondiale che definire di me...sarebbe un eufemismo.
Vi voglio bene.
Fabbrizz.




Freddy P.:
Angler :
BLU  MAN

Kayak :
HOBIE ADVENTURE

Preda/e: 
SERRANO  IMPERIALE circa 25 cm   &  BARRACUDA circa 60 cm

Data: 19/03/2011

Spot: BAJA  SAN MIGUEL,  TENERIFE SUD  ISOLE CANARIE

Condizioni Meteo: MARE CALMO-  VENTO 2 NODI

Tipologia di fondale: ROCCIOSO

Tecnica di pesca: 
SERRANO IMPERIALE A FONDO CON PEZZO CALAMARO, BARRACUDA A SPINNING IN TRAINA CON MINNOW BLU ARGENTO DA 12  CM DELLA STRIKE PRO

Attrezzatura:         
CANNA EVIA 20 LBS CON MULO GROUWELL, CON TRECCIATO 12LB.  PER IL SERRANO
CANNA TEAM DAIWA SPINNING TD 80 TDF  12 LB. CON MULO  DAIWA EXCELER OCEANO CON TRECCIA 12 LBS E   FINALE IN F.C. 0'40.

Note Generali:

IL SARRANO preso a fondo nulla di che', è una pesca che non amo
particolarmente, ho provato dieci minuti, durante questa pesca ho agganciato un
piccolo pesce palla che ho subito rimesso a mare.
Il BARRACUDA è stato invece un sogno. Una attacco micidiale, su una secca di
-8 mt,  da un fondale che era di -15 mt. l'eco mi segnava pesci notevoli e in
effetti  come l'artificiale è passato sopra c'è stato l'attacco! Un colpo secco
, poi un attimo di esitazione e via a tirare come un pazzo puntando al largo.
Durata di 2 minuti circa e poi il muso fuori dall'acqua. I barra nn hanno
grandissima resistenza, sono i primi attimi che te la giochi.
E' il mio primo barra dal Kayak nell'Oceano Atlantico.  Grande emozione.
Blu man



alfredo:
Angler :
Alfredo

Kayak :
Trident 13

Preda/e:
Dentice 5,750 gr

Data: 8-05-2011

Spot: ???

Condizioni Meteo:
mare calmo, vento leggero di ponente

Tipologia di fondale:
fangoso/roccioso

Tecnica di pesca:
INCHIKU

Attrezzatura:
Canna: Major Craft Crostage CRS-B60LJ
Mulinello: Shimano cardif 201

Note Generali:
Combattimento davvero emozionante grazie all'utilizzo dell'attrezzatura light...






Navigazione

[0] Indice dei post

[#] Pagina successiva

[*] Pagina precedente

Vai alla versione completa