Autore Topic: Parasole autocostruito per ecoscandaglio  (Letto 668 volte)

Offline paolopasquini

  • pescainkayak.com user
  • Post: 206
    • Arezzo
Parasole autocostruito per ecoscandaglio
« il: Gennaio 01, 2020, 21:26:11 pm »
Il parasole che ho costruito per l'EchoMAP 72SV
E' leggero, s'inserisce e si toglie in un attimo, non impedisce il movimento basculante del display pur essendo di generose dimensioni, in caso di scuffia si sgancia automaticamente così da non offrire resistenza all'acqua rischiando di spaccare il supporto e/o il display stesso.
Ricavato da una lastra di PVC nero di mm.2 di spessore, piegata a misura scaldando con un phon le sole linee di piega dopo mascheratura con listelli di legno della lastra adiacente alla piega. Profilatura fatta con lime a ferro

Offline paolopasquini

  • pescainkayak.com user
  • Post: 206
    • Arezzo
Re:Parasole autocostruito per ecoscandaglio
« Risposta #1 il: Gennaio 01, 2020, 21:29:57 pm »
Il problema principale è stato quello di trovare un sistema di aggancio del parasole al display. Risolto con un profilato ad L sagomato oppportunamente e avvitato al display sfruttando i due fori in alto che solitamente i display hanno per il fissaggio ad incasso

Offline paolopasquini

  • pescainkayak.com user
  • Post: 206
    • Arezzo
Re:Parasole autocostruito per ecoscandaglio
« Risposta #2 il: Gennaio 01, 2020, 21:31:44 pm »
Per agganciare/sganciare il parasole al display

Offline paolopasquini

  • pescainkayak.com user
  • Post: 206
    • Arezzo
Re:Parasole autocostruito per ecoscandaglio
« Risposta #3 il: Gennaio 01, 2020, 21:34:54 pm »
Quindi con 3 clip fermacarte legate al cordino si blocca il parasole sulla flangia sporgente del profilo ad L sagomato.
Per evitare che in caso di scuffia il parasole se ne vada a fondo o comunque a giro sull'acqua si aggancia al ponticello che ho messo sulla plancetta il moschettone collegato al flessibile verde fatto "cuocendo" il filo da decespugliatore

Offline paolopasquini

  • pescainkayak.com user
  • Post: 206
    • Arezzo
Re:Parasole autocostruito per ecoscandaglio
« Risposta #4 il: Gennaio 01, 2020, 21:35:39 pm »
Questo è come si presenta quando in opera

Offline Marpei

  • pescainkayak.com user
  • Post: 201
    • Sardegna
Re:Parasole autocostruito per ecoscandaglio
« Risposta #5 il: Gennaio 02, 2020, 08:15:56 am »
Paolo mi diresti dove si trova il PVC nero. Devo farmelo anche io per il 92sv. Per piegarlo parli di phon oppure hai usato una pistola termica?
Il mio caro 72 è affondato nelle acqua pugliesi durante una gara in gommone con mare agitato e si è sganciato dalla sua staffa rapida. In kk non mi era mai capitata una cosa simile.

Offline paolopasquini

  • pescainkayak.com user
  • Post: 206
    • Arezzo
Re:Parasole autocostruito per ecoscandaglio
« Risposta #6 il: Gennaio 02, 2020, 11:54:58 am »
Io l'ho trovato in un negozio (acriglass) specializzato in materiali plastici, ma non credo sia così raro e forse lo troveresti anche su amazon e compagnia bella. Se proprio non ne vieni a capo dimmelo che te lo procuro io. Per la piegatura ho usato la pistola termica ma il calore che serve è talmente poco che è risultato persino troppo e dopo aver fatto il lavoro ho realizzato che con il phon sarebbe stato più facile. La cosa importante è predisporre la lastra affinchè la piega avvenga per gravità, gradualmente, in unica soluzione, controllando che il lato discendente si fermi (smetti di scaldare con il phon) perfettamente a 90°. Per farlo ho prima verificato con uno scarto di PVC quale raggio avrei ottenuto piegando su una linea tracciata con uniposca bianco, così da poter poi prendere delle misure precise che tenessero in conto la superficie utile per la piega a 90°. Quindi ho tracciato la linea di piega "vera" calcolando lo sfrido perso per la curvatura a 90°,  fissato con morsetti due tavolette di legno (sotto e sopra la lastra) in prossimità della piega, su entrambi i lati della linea. Su di un quadrotto ho fissato ulteriormente la lastra in corrispondenza delle tavolette di legno, lasciando a sbalzo la parte con la linea tracciata e la lastra con le altre due tavolette. Verificata la perpendicolare che avrei dovuto raggiungere con la piegatura ho iniziato a scaldare sul lato del pvc esposto in alto passando avanti ed indietro la pistola termica e piano piano la lastra in aggetto ha cominciato a calare. A quel punto è bastato verificare che piegasse sulla linea bianca tracciata (si tratta di dosare ed orientare il flusso di aria calda) fermandosi al raggiungimento dei 90°.
Altra cosa da "curare" con attenzione è la sagomatura del profilato ad L di alluminio. Io l'ho fatto, prima sagomando l'attacco al display (posizionamento dei fori, eliminazione dell'alluminio che mi dava fastidio per l'incasso del display sulla staffa a sgancio rapido), poi preoccupandomi di far aderire la lastra già piegata ad U al labbro del profilo ad L (stondando i lati, accorciando la lunghezza del labbro su cui fissare con le clip la lastra).
Insomma, va costruito il tutto in modo "sartoriale" sul display e sulla staffa a sgancio rapido. Però ti assicuro che funziona benissimo. Se lo farai, non aver paura di farlo profondo e ricadente sui bordi, fino a coprire lateralmente tutto lo schermo, perchè è solo così che ti garantisce di non far passare nè i raggi nè i riflessi del sole, soprattutto all'alba e/o tramonto.     

Offline Marpei

  • pescainkayak.com user
  • Post: 201
    • Sardegna
Re:Parasole autocostruito per ecoscandaglio
« Risposta #7 il: Gennaio 02, 2020, 18:32:40 pm »
Ok grazie per le info. Vedo se recupero il PVC nero da qualche parte ;)

 

Gadget


15 euro spedizione inclusa (italia)!
Scrivi qui!

* Link alle case

jQuery UI Menu - Categories