Autore Topic: Trasporto del kayak  (Letto 202 volte)

Offline MozzoYak

  • pescainkayak.com user
  • Post: 235
    • Pisa
Trasporto del kayak
« il: Marzo 31, 2019, 12:11:07 pm »
Parto da un sondaggio:

"Come trasportate il vostro kayak?"

Quanta strada vi separa dall'acqua? Lo tenete a un rimessaggio? Come o trasportate? Pregi e difetti del vostro sistema in base al tipo delle vostre pescate.



Considerazione un pò pazzerella: mi son preso una barchina di 4 metri di recente per portarci la famiglia. Per non aver menate di essere schiavo dei rimessaggi e dei costi legati a metterla in acqua e toglierla, ho preso anche un carrello stradale (barca + carrello in blocco). Non avevo mai usato il gancio di traino prima d'ora, ma devo dire che è comodissimo!
Non si sente nemmeno. Ho visto in qua e là soluzioni di trasporto di kayak su carrello stradale e perché no? Credo che abbia i suoi vantaggi, oltre che una serie di svantaggi, ma siamo qui per parlare no?.
Premesso che ci vuole il gancio di traino al mezzo ovviamente, ma che si può anche istallare con costi intorno ai 350-400 euro non troppo distanti dai portapacchi di oggi, il carrello di per sè ha pochissime spese.

Ci vuole la revisione ogni due anni che costa 45 euro. E il bollo 20 euro l'anno. Stop. Costi di assicurazione non ne ha in quanto l'assicurazione copre dal momento che il carrello è attaccato al gancio di traino del mezzo.

Un kayak trainato sul carrello non si sente nemmeno col mezzo. Quando si lascia parcheggiato ci sono dei lucchetti di sicurezza che assicurano il carrello al mezzo (per evitare di farselo rubare.
 Se si fanno delle modifiche al carrello per assicurare il kayak in modo ottimale, basta non fare saldature ma usare bulloni amovibili di modo che non ci siano problemi a passare la revisione. Si possono fare anche modifiche per trasporto di due  o più kayak.
Pro: Carico e scarico velocissimo. Se uno ha un garage non deve mai scendere il kayak dal carrello. Il carrello si muove anche a mano per sistemarlo in garage o giardino senza dover fare chissàquali manovre. Si può allestire direttamente sul carrello e quando si arriva si scende senza durar fatica perché non va tirato giù dal tetto dell'auto. I carrelli atti a trasportare kayak possono essere piccoli e quindi gestibilissimi, vedi i carrelli che vendono con la Hobie da Bolsena.
Svantaggi: quando porto il kayak dove parcheggio? C'è abbastanza spazio per non impazzire a fare manovre? Devo avere uno spazio a casa dove poterlo lasciare ecc. Qualche costo ce l'ha ma non lo vedo così esoso.

L'ho buttata lì, ma personalmente ci ho pensato perché il T11 per lo spinning ce l'ho solo perché mi entra dentro al furgone. Se avessi il T13 per quello che faccio sarebbe meglio. Più veloce e mi sentirei anche un pelo più tranquillo in mare. L trasporto col carrello l'ho preso in considerazione, ora ce l'ho per altre ragioni, vi saprò dire meglio se fattibile o no.
So che molti non saranno d'accordo perché esagerato trasportare un kayak su carrello ma...pensateci, magari ne nasce una discussione :smitten:

  • Ocean Kayak T11 - Kaskazi Breeze - MozzoBoard

Offline GuiTTo

  • pescainkayak.com user
  • Post: 582
    • RM
Re:Trasporto del kayak
« Risposta #1 il: Marzo 31, 2019, 20:51:45 pm »
Rispondo al sondaggio, ma non in merito al carrello che non uso e non intendo usare per motivi di spazio.

Tutto l'anno (ad eccezione di Agosto), da Roma faccio almeno 50 km per andare a pescare, caricando il kayak sul mio altissimo Doblò (180 cm rispetto ai miei 170) senza troppi sacrifici vista la leggerezza del Tribord RK500-1

Ad agosto vado in villeggiatura al mare e trasporto il kayak da casa allo scivolo (circa 1,5 km) trainandolo sul suo carrellino con la bicicletta.
  • Tribord RK500-1 - Nova Mare 1 - Stealth Pro Fisha 475

Offline paolopasquini

  • pescainkayak.com user
  • Post: 56
    • Arezzo
Re:Trasporto del kayak
« Risposta #2 il: Aprile 01, 2019, 09:30:33 am »
Guitto, sei unico  :idea:
Io fino ad adesso caricavo e scaricavo da dietro in vari modi. Con l'Alboran mi veniva abbastanza bene ma con il Kaskazi è un'impresa eroica. Adesso con il fac simile karitec è decisamente tutta un'altra storia.
Mozzo, allargherei un po' la tua domanda.
Una volta messo il kayak sopra il portapacchi che manovre fate (soprattutto i piccoli) per legarlo? Vi fidate dei soli passaggi di corde o fettucce intorno al kayak ed alla culla o traverso porta culla, oppure riportate delle corde anche ai longaroni longitudinali del portapacchi (se ci sono, ovviamente)? Il mitico cartello carichi sporgenti come e dove lo fissate? 

Offline paolopasquini

  • pescainkayak.com user
  • Post: 56
    • Arezzo
Re:Trasporto del kayak
« Risposta #3 il: Aprile 01, 2019, 09:49:37 am »
Mozzo, mi rendo conto solo adesso che non ho risposto alla tua domanda iniziale sul carrello trainabile con auto.
Sicuramente una percorrenza di chilometri su strade ed autostrade per i lunghi spostamenti la fai meglio con il traino rispetto a qualunque altro carico sul portapacchi, ma per tutto il resto è peggiorativo. Manovre di sosta, luoghi di parcheggio, ingombro fuori e dentro casa a mio parere diventano talmente gravosi da uccidere l'idea stessa del kayak, che vedo principalmente come libertà di movimento e di scelta della location, relativa semplicità nell'entrata ed uscita in acqua, natante sempre al seguito, nessuna preoccupazione di natura motoristica ed elettrica ulteriore rispetto all'auto (luci di stop o frecce del carrello che saltano troppo facilmente o qualche "simpatico" si diverte a rompere al parcheggio perchè il traino gli dava fastidio, ecc. ecc.). 

Offline gardesano59

  • pescainkayak.com user
  • Post: 2.575
Re:Trasporto del kayak
« Risposta #4 il: Aprile 01, 2019, 10:06:07 am »
Per I carichi sporgenti
Avviti al fondo di un secchi il cartello,  riempi il secchio di schiuma poliuretano e inserisci il tutto sulla poppa del kk adeguatamente protetta
Quando  asciuga hai risolto il problema
  • scupper pro
Pino
abito a Milano
quando posso pesco a Riva Trigoso

Offline paolopasquini

  • pescainkayak.com user
  • Post: 56
    • Arezzo
Re:Trasporto del kayak
« Risposta #5 il: Aprile 01, 2019, 10:17:31 am »
Gardesano, ma non fa presa sul vento? Non sbandella il bordo del cartello sporgente dal fondo del secchio? Avevo visto il sistema che dici tu, ma con un kayak che si trova oltre l'altezza del tettuccio auto ed un cartello + secchio messo in fondo trasversalmente alla direzione di marcia non si fa un proiettile per le auto che seguono... per quanto vincolato al telaio del portapacchi? Boh... mi fa un po' paura...

Offline gardesano59

  • pescainkayak.com user
  • Post: 2.575
Re:Trasporto del kayak
« Risposta #6 il: Aprile 01, 2019, 14:00:17 pm »
Lo uso da anni.
Lo lego al kayak con 4 elastici e ho rinforzato il fondo del cartello ( di plastica non omologato)
  • scupper pro
Pino
abito a Milano
quando posso pesco a Riva Trigoso

Offline venenum

  • pescainkayak.com user
  • Post: 650
    • ferrara
Re:Trasporto del kayak
« Risposta #7 il: Aprile 01, 2019, 21:53:57 pm »
Lo uso da anni.
Lo lego al kayak con 4 elastici e ho rinforzato il fondo del cartello ( di plastica non omologato)
mmmmhh elastici ???!!??
metti anche una fettuccia di nylon na corda .... c'è un bèl trotp de càn da milano alla liguria :idea:
  • stealth pro fisha 475
NO

Offline gardesano59

  • pescainkayak.com user
  • Post: 2.575
Re:Trasporto del kayak
« Risposta #8 il: Aprile 01, 2019, 22:58:07 pm »
Cos l'e' el trotp de càn ?  ;D
  • scupper pro
Pino
abito a Milano
quando posso pesco a Riva Trigoso

Offline venenum

  • pescainkayak.com user
  • Post: 650
    • ferrara
Re:Trasporto del kayak
« Risposta #9 il: Aprile 02, 2019, 09:21:45 am »
Cos l'e' el trotp de càn ?  ;D

scusa

troto de càn

trotto di cane   = una corsetta di un cane
  • stealth pro fisha 475
NO

 

Gadget


15 euro spedizione inclusa (italia)!
Scrivi qui!

* Link alle case

jQuery UI Menu - Categories