Autore Topic: Esperienza TNP  (Letto 1347 volte)

Offline MozzoYak

  • pescainkayak.com user
  • Post: 149
    • Pisa
Esperienza TNP
« il: Febbraio 13, 2018, 09:07:51 am »
Qualche tempo fa ho preso una nuova pagaia. La mia Lanai Accent con cui mi trovavo benissimo (lunghezza: 225, diametro del manico: 30, peso: 860gr, materiale: fiberglass nylon), si è rotta nel giunto, ho provato a mandarla a Ozone in riparazione, me l'hanno rimandata con un piccolissimo intervento fatto, ma dopo un'uscita si è ri-rotto il giunto. Quindi unica soluzione: incollare delle due parti e renderla indivisibile.
Per adesso quando esco col trident uso questa, anche se è più scomoda da portarsi dietro causa indivisibilità.
Telefono a Ozone per prendere una pagaia divisibile, con budget di circa poco più di 100 euro chiedo info riguardo alla Robson Consta che pesa soltanto 850 grammi ed è un misto nylon fiberglass. Quindi penso che possa andare bene, oltretutto non costa nemmeno troppo.
Niente da fare, secondo loro la Consta è fatta con materiali vecchi, molto meglio le TNP. Mi faccio un pò abbindolare fidandomi dei loro consigli giacchè di pagaie in mano ne hanno tenuto più di me :D
Quindi opto per una Tnp Wolferine, già che ci sono con manico di carbonio e pale misto nylon. Peso ottimo:860 grammi circa lunghezza 220cm prezzo interessante: 120 euro circa.
Ebbene dopo qualche mese di utilizzo mi son reso conto che è una pagaia leggera ma con la quale si dura una fatica bestia.
Le pale sono molto dure e quindi molto reattive, ma alla lunga pagaiare stanca parecchio. Preferisco di gran lunga le pale più morbide come lo sono ad esempio per la Lanai. Morale della favola: non mi sento di consigliare questa pagaia.
Altri di voi l'hanno provata?
Personalmente quando esco a pescare non ho bisogno di avere una pagaia reattiva, piuttosto una pagaia morbida che ad ogni entrata in acqua non mi faccia durare fatica. Preferisco la pagaiata bassa e rilassata.
Sicuramente una delle doti della pagaia dev'essere la leggerezza. Ho anche una Greenland che pesa soltanto 650 grammi ed è una piuma, meno spinta ma quando entra in acqua non si sente nemmeno. Spero di riuscire ad usarla con Tempo a dovere senza problemi.
Quindi in pratica ora come ora la Tnp che doveva essere la pagaia di punta del Tempo (e prima ancora con il sit in) è riposta dentro come pagaia di scorta.
Bah!
Ps: quando ti vogliono vendere per forza una cosa è sempre meglio dare retta solo al proprio istinto.
  • Ocean Kayak T11 - MozzoBoard

Offline Jaccher

  • pescainkayak.com user
  • Post: 142
    • RM
Re:Esperienza TNP
« Risposta #1 il: Febbraio 13, 2018, 13:53:50 pm »
Ciao Mozzoyak, la condivisione della tua esperienza con la TNP mi torna molto utile.
Stavo proprio per definire l'acquisto di una pagaia TNP , questa ... http://www.ozonekayak.com/pagaie/pagaie-turismo-mare/prod/tnp-wolferine-light-6160/.
Adesso ho un pò di apprensione, io ho qualche problemino alle spalle e non vorrei affaticare le articolazioni più del necessario.
Mi spiace per la tua disavventura e se può consolarti,  è capitato tante volte anche a me ( con altri articoli ).
Mi piacerebbe una Greenland ma costano mezzo kayak....
Ricomincio la ricerca ...........
  • RTM Tempo, Resinvetro Endurance

Offline MozzoYak

  • pescainkayak.com user
  • Post: 149
    • Pisa
Re:Esperienza TNP
« Risposta #2 il: Febbraio 13, 2018, 18:02:36 pm »
Ciao Mozzoyak, la condivisione della tua esperienza con la TNP mi torna molto utile.
Stavo proprio per definire l'acquisto di una pagaia TNP , questa ... http://www.ozonekayak.com/pagaie/pagaie-turismo-mare/prod/tnp-wolferine-light-6160/.
Adesso ho un pò di apprensione, io ho qualche problemino alle spalle e non vorrei affaticare le articolazioni più del necessario.
Mi spiace per la tua disavventura e se può consolarti,  è capitato tante volte anche a me ( con altri articoli ).
Mi piacerebbe una Greenland ma costano mezzo kayak....
Ricomincio la ricerca ...........

Personalmente se hai già una pagaia di riserva di tipo europeo ti consiglio vivamente la groenlandese. Il Tempo è un kayak abbastanza filante. La mia greenland è una East Pole paddle
https://www.eastpolepaddles.com/
L'ho trovata in mega offerta su ebay perché nuova ma riparata. L'ho pagata la metà del valore del nuovo. Ma ti assicuro che va benissimo, era scontata solo per una ragione estetica.
Unica pecca: è un pò delicata. Però è veramente una piuma. Quando l'ho provata con gps alla mano col Tempo andavo a circa un kmh orario in meno rispetto alla TNP. QUindi spinge sicuramente meno, ma non affatica minimamente.
Ho visto che anche Ozone ha delle greenland interessanti a 170 euro. Se ti metti alla ricerca di qualcosa meno costoso di sicuro qualcosa trovi. Io sono stato appostato un mesetto buono e poi ho trovato quell'offerta.
Se opti per una pagaia europea ti consiglio di prenderla sicuramente a pala allungata in quanto sente meno il vento e offre meno resistenza quando entra in acqua. Poi sulla rigidità o meno della pala secondo me è molto importante ma è soggettivo e dipende da uno come pagaia e se gli piace avere più o meno reattività e ripresa a discapito di maggiore affaticamento sulle lunghe distanze  :idea:
  • Ocean Kayak T11 - MozzoBoard

Offline Jaccher

  • pescainkayak.com user
  • Post: 142
    • RM
Re:Esperienza TNP
« Risposta #3 il: Febbraio 13, 2018, 19:22:55 pm »
Mi sto già documentando....... :-\
Pensavo di costruirmi una  Aleutina poichè un pò di attrezzi da legno li posseggo ma ho desistito già in partenza . :)
Seguirò i tuoi consigli e se non trovo una pagaia Groenlandese usata mi orienterò verso una a pale allungate.
Ma le pagaie Groenlandesi/Aleutine , sebbene meno stancanti, non sono sostanzialmente  più pesanti ?
Ciao.
Fabio.
  • RTM Tempo, Resinvetro Endurance

Offline Jaccher

  • pescainkayak.com user
  • Post: 142
    • RM
Re:Esperienza TNP
« Risposta #4 il: Febbraio 13, 2018, 19:42:28 pm »
  • RTM Tempo, Resinvetro Endurance

Offline gardesano59

  • pescainkayak.com user
  • Post: 2.464
Re:Esperienza TNP
« Risposta #5 il: Febbraio 13, 2018, 20:05:47 pm »
Col Tempo una 225 non dovrebbe essere corta, a meno che tu non sia molto alto.
A me quelle pagaie piacciono poco, preferisco una pagaiata piu rada e potente

  • scupper pro
Pino
abito a Milano
quando posso pesco a Riva Trigoso

Offline GuiTTo

  • pescainkayak.com user
  • Post: 361
    • RM
Re:Esperienza TNP
« Risposta #6 il: Febbraio 13, 2018, 20:32:43 pm »
Ciao,
su Aliexpress ho grovato una Groenlandese in carbonio ( :mah:)  , ce li spendereste 90 euro?

https://it.aliexpress.com/item/Kayak-wing-paddles-Bracsa-VV-Free-bag/1315789773.html?spm=a2g0s.8937460.0.0.mOV1Pd
  • Tribord RK500-1

Offline Jaccher

  • pescainkayak.com user
  • Post: 142
    • RM
Re:Esperienza TNP
« Risposta #7 il: Febbraio 13, 2018, 21:12:35 pm »
Molti comprano, dalla Cina, telai di biciclette in carbonio ma oramai si sa quali siano  i modelli da acquistare .
Per la pagaia ..... )))
Tra l'altro in dogana , superata una certa cifra, ti fanno pagare una tassa elevata detta antidumping che annulla ogni vantaggio.
Se te la applicano .... sono dolori.
Ciao.
Fabio.
  • RTM Tempo, Resinvetro Endurance

Offline Jaccher

  • pescainkayak.com user
  • Post: 142
    • RM
Re:Esperienza TNP
« Risposta #8 il: Febbraio 13, 2018, 21:14:00 pm »
Dimenticavo ....un grazie a gardesano59 per la precisazione sulla misura .
Ciao.
  • RTM Tempo, Resinvetro Endurance

Offline gardesano59

  • pescainkayak.com user
  • Post: 2.464
Re:Esperienza TNP
« Risposta #9 il: Febbraio 13, 2018, 21:14:45 pm »
Il meccanismo di tegolazione sembra di quelli buoni
  • scupper pro
Pino
abito a Milano
quando posso pesco a Riva Trigoso

Offline nanni

  • pescainkayak.com user
  • Post: 398
Re:Esperienza TNP
« Risposta #10 il: Febbraio 13, 2018, 22:07:42 pm »
Ciao,
su Aliexpress ho grovato una Groenlandese in carbonio ( :mah:)  , ce li spendereste 90 euro?

https://it.aliexpress.com/item/Kayak-wing-paddles-Bracsa-VV-Free-bag/1315789773.html?spm=a2g0s.8937460.0.0.mOV1Pd
Guitto personalmente dissenterei...troppe le variabili in gioco...non specifica nulla nella descrizione lavoro anche i compositi e se non vengono trattati con epoxy hanno poca resistenza, e non solo ....potrebbe trattarsi di finto carbonio (materiale simile all'aspetto, ma dalle caretteristiche del tutto differenti es. http://tessutocarbonio.com/finto-carbonio-poliestere/ ) e poi specifica tutto "FG" che per me significa "fiber glass" ...quindi paghi cio' che compri.

Offline GuiTTo

  • pescainkayak.com user
  • Post: 361
    • RM
Re:Esperienza TNP
« Risposta #11 il: Febbraio 13, 2018, 23:54:18 pm »
 :idea: grazie!
  • Tribord RK500-1

Offline Sclarkans

  • pescainkayak.com user
  • Post: 2.158
  • costa romagnola
Re:Esperienza TNP
« Risposta #12 il: Febbraio 14, 2018, 09:02:47 am »
Sempre interessante leggere di pagaia ... mi piacerebbe qualche volta leggere anche di un qualche interesse nelle tecniche di pagaiata ... ma mi sa che su questo forum l'approccio tendenzialmente è rimasto quello solito... mi compro la chitarra (elettrica o classica non importa), ci metto le mani e prima o poi la suono ...   :)

Ma sarà così? :coolsmiley:

 ;D ;D ;D
  • Seakayak "SK 6.0" / Tribord RK 500-1 / Hobie Oasis (2011-18)
Così è se vi pare        (L. Pirandello)

Non è importante che tutti la si pensi esattamente allo stesso modo. È importante che ciascuno la pensi esattamente a modo suo.                 (Me medesimo)

Offline Sclarkans

  • pescainkayak.com user
  • Post: 2.158
  • costa romagnola
Re:Esperienza TNP
« Risposta #13 il: Febbraio 14, 2018, 09:17:39 am »
Non mi riferisco a nessuno in particolare ... anzi, se andiamo sul particolare, cosi a naso da come scrive, mozzo mi sembra abbastanza addentro sull'argomento ...

... parlo di tendenza ... di approccio generale del pescatore in kayak ... prima mi compro la pagaia o il kayak ... poi imparo ad usarli  :knuppel2:, anziché ... prima imparo ad usarli ... poi compro ...  )))

Anche perché tra una groenlandese ed un'europea c'è un abisso in tutto ... non parliamo mica di noccioline ... ;D ;D ;D
  • Seakayak "SK 6.0" / Tribord RK 500-1 / Hobie Oasis (2011-18)
Così è se vi pare        (L. Pirandello)

Non è importante che tutti la si pensi esattamente allo stesso modo. È importante che ciascuno la pensi esattamente a modo suo.                 (Me medesimo)

Offline MozzoYak

  • pescainkayak.com user
  • Post: 149
    • Pisa
Re:Esperienza TNP
« Risposta #14 il: Febbraio 14, 2018, 14:58:19 pm »
Jaccher quella che hai postato è esattamente un'offerta di quelle che trovai io.
Per punti: le pagaie groenlandese sono un altro mondo rispetto alle europee. Quando la presi è stato un salto nel vuoto. Non mi sentirei di consigliarla a uno che non ha mai avuto una pagaia, ma se uno si è fatto un pò le ossa con l'europea può succedere quanto segue:
-Provi la groenlandese e non la cambi più
-Provi la groenlandese e ti rendi conto che non ci siamo, però per farlo devi almeno provarla in svariate uscite perché alla prima non ti convince quasi sicuramente.
Ovvio che se uno ha un chiattone come kayak non è così semplice in quanto a quel punto consiglierei una pagaia europea (ad esempio io sul trident non uso la greenland, ma la Lanai Accent).
La spinta è minore, ma come dicevo prima se ti piace il pagaiare basso e rilassato con una greenland ti affatichi sempre meno. La pala stetta offre meno resistenza all'ingresso in acqua e al vento. Inoltre il legno una volta entrato in acqua ha una maggior spinta dal basso verso l'alto rispetto ad altri materiali.
Premetto che io la presi per il sit in che era largo 57 cm, e presi una pagaia east pole da 215cm!! devo ancora capire se è giusta per l'rtm tempo anche per ora visto il freddo non sto uscendo. Nelle prime uscite mi è piaciuta ma solo col tempo capirò se è ok. E comunque una pagaia di scorta europea me la porto sempre dietro.
Tieni conto che questo tipo qua:
https://www.youtube.com/watch?v=R17v7T5oPNc
sul tempo usa una werner da 215 cm. Quindi per la lunghezza dipende anche da un fattore personale. Sulla lunghezza prima di scegliere la misura mi son fatto non poche seghe mentali. :'(
Ad esempio la scuola di pensiero di Sottocosta (per il sea kayak in particolare) ti dice che la pagaia groenlandese  non deve mai essere inferiore a 240 cm come lunghezza. Diciamo che 230 è al limite. Per me una bischerata (parere personale). Anche qui dipende da molto. Ad esempio se hai una pagaia più lunga avrai più spinta con meno movimenti, se la pagaia è più corta, avrai bisogno di movimentare più frequentemente per procedere, ma se in mano hai una pagaia più corta è anche più leggera, quindi sentirai meno affaticamento ecomunque sarà più reattiva che secondo me in pesca serve. Insomma per uscire da questo ginepraio, uno prende una misura e poi prova fino a non trovare la sua.
Quella pagaia che hai segnalato è una east pole paddle nuova che ha semplicemente un difetto estetico (il nodo di legno sulla pala), per il resto è perfetta. Puoi contattare direttamente sul sito Margus, il tipo che le fa.
Ti assicuro che è veramente professionale e fa delle ottime pagaie. Senti anche lui che ti dice (info@eastpolepaddles.com). In pratica con quell'offerta ti porti a casa una buona pagaia senza spendere una fortuna e provare. Male che vada la rivendi senza perderci troppo.
Unica cosa: all'interno delle east pole si trovano molti modelli differenti che cambiano in funziona del legno. Alcune sono molto leggere, altre più pesanti. Se gli scrivi ti fai dire il peso esatto. Secondo me questo influisce molto.
Le groenlandesi fatte con legni come il red cedar ecc. sono leggere perché i legni che usano costano di più ma riescono a mantenere un ottimo peso. Ovviamente più lunga sarà più pesante sarà. La lunghezza è anche in funzione di quanto sei alto.
Personalmente sono una mezza sega, quindi la mia pagaia è 215cm anche per questo.
Senti Margus che saprà consigliarti bene anche in funzione del kayak che hai.
Differenze tra aleutine e groenlandesi un altro mondo ancora. Forse l'entrata in acqua della pala aleutina è più semplice da gestire per via della venatura che hanno sulla pala stessa. Non le ho mai provate ma sono curioso. La groenlandese ogni volta che entri con la pala in acqua devi direzionarla te invece nell'aleutina l'acqua viene spostata in maniera simmetrica proprio grazie alla venatura. Ripeto forse più semplice da gestire. Comunque è un altro capitolo su cui si potrebbe parlare per ore.
  • Ocean Kayak T11 - MozzoBoard

Offline Jaccher

  • pescainkayak.com user
  • Post: 142
    • RM
Re:Esperienza TNP
« Risposta #15 il: Febbraio 14, 2018, 15:32:26 pm »
Grazie MozzoYak !
Sei stato molto esauriete in merito a questa "tribolata" scelta.
Lo scambio di idee mi ha fatto guadagnare tempo per riflettere, stavo veramente ad un click dall'ordinare la Tnp che avevo scelto.
Valutando la Groenlandese e anche l'utilizzo di pagaie dalla pala comunque  "scarica" mi sono reso conto però che probabilmente una buona spinta mi è necessaria.
Sinceramente prima non avevo fatto mente locale ....
Il litorale che frequento è raramente con mare piatto e quando lo trovo è solamente  al mattino presto.
Già dalle 10 inizia  il  vento di ponente che , anche se leggero, alza una fila di onde ripide e veloci nei primi 70 metri.
Anche le maree, sul culmine, hanno lo stesso effetto.
Questo impone di superarle  in fretta e al rientro di gestire la situazione con rapidità.
Probabilmente con una pala poco potente avrei difficoltà.
Sbaglio ?
  • RTM Tempo, Resinvetro Endurance

Offline MozzoYak

  • pescainkayak.com user
  • Post: 149
    • Pisa
Re:Esperienza TNP
« Risposta #16 il: Febbraio 15, 2018, 10:11:32 am »

Sbaglio ?


NO, assolutamente. Come ti dicevo la scelta della pagaia è molto personale, dipende dai posti dove la si usa e da come ci piace pagaiare.
Per farti capire in genere la pagaie da acque bianche (discesa fluviale e company) sono pagaie molto rigide che permettono di avere molta reattività e quindi rispondono velocemente agli appoggi e alle correzioni. INfatti in discesa non è che si debba pagaiare su lunghi tratti. Piuttosto su brevi tratti e poi usare la pagaia per appoggiarsi, fare eskimo, girare ecc. Una pagaia con pala morbida sarebbe pessima.
Lo stesso probabilmente quando in mare si devono superare le onde per andare in mare o viceversa per rientrare a terra. Tipo questi australiani qui che ovviamente hanno lo Stealth (anche perché spesso ri ritrovano a superare onde di due metri):
https://www.youtube.com/watch?v=3nvIJcQm_yE
Come vedi ha la pagaia a cucchiaio tipo Wing. Qualche possessore di Stealth in Italia credo abbia fatto la stessa scelta.
Magari anche le Gala non sono male:
Con o senza Joint. Altrimenti se vuoi andare sul sicuro anche le Werner.
Però ripeto: la mia esperienza con TNP (per rientrare in topic) è strettamente personale. Essendo una pagaia rigida a me affatica parecchio, però magari per te dovendo ogni entrata e uscita affrontare le onde va bene.
 :idea:
  • Ocean Kayak T11 - MozzoBoard

Offline Jaccher

  • pescainkayak.com user
  • Post: 142
    • RM
Re:Esperienza TNP
« Risposta #17 il: Febbraio 15, 2018, 21:40:39 pm »
Dimenticavo poi la pesca delle seppie........ che io adoro.
Si scarroccia ,si scarroccia, ma poi bisogna rapidamente recuperare l'acqua perduta  e tornarre sul punto buono.
Anche quì  mi serve  un pò di potenza in più  altrimenti si passa  più tempo per tornare indietro piuttosto che pescare.
Questo topic che hai aperto è stato  per me molto, molto utile.
Ciao.
Fabio
  • RTM Tempo, Resinvetro Endurance

Offline Sclarkans

  • pescainkayak.com user
  • Post: 2.158
  • costa romagnola
Re:Esperienza TNP
« Risposta #18 il: Febbraio 16, 2018, 11:28:26 am »
Bravo mozzo,
ottima trattazione  :idea:

Oltre alla differenza sulla tipologia di pagaia ... europea (da slalom, da discesa, da velocità, a cucchiaio, a coltello  ;D, più morbida, più dura, etc. ), groenlandese, etc. ... approfondirei un po' sulla differenza nella tecnica di pagaiata, sia tra le varie discipline citate, contesti ambientali, etc. ... il tutto correlato con la tipologia di kayak (sempre in ambito pagaia europea) che tra tecnica di base della pagaiata europea e tecnica di base della pagaiata groenlandese.
  • Seakayak "SK 6.0" / Tribord RK 500-1 / Hobie Oasis (2011-18)
Così è se vi pare        (L. Pirandello)

Non è importante che tutti la si pensi esattamente allo stesso modo. È importante che ciascuno la pensi esattamente a modo suo.                 (Me medesimo)

Offline Jaccher

  • pescainkayak.com user
  • Post: 142
    • RM
Re:Esperienza TNP
« Risposta #19 il: Febbraio 16, 2018, 15:02:27 pm »
Mi sorge una curiosità........
Le cosidette pagaie low angle vanno necessariamente usate con stile di pagaiata  "basso" e le pagaie con pala normale o a cucchiaio danno il meglio solamente se si utilizza uno stile di pagaiata "alto " ?
Insomma il tipo di pala  ,per dare il meglio, necessita del suo stile ed esclude l'altro ?
Sostanzialmente pagaio basso....... :-\ :-\ :-\ :-\
  • RTM Tempo, Resinvetro Endurance

 

Gadget


15 euro spedizione inclusa (italia)!
Scrivi qui!

* Link alle case

jQuery UI Menu - Categories