Autore Topic: Semplice e facilmente autocostruibile.  (Letto 8752 volte)

Offline Ringhio

  • User pescainkayak.com
  • *
  • Post: 168
  • ..HIC ET NUNC..
    • Catania
Re:Semplice e facilmente autocostruibile.
« Risposta #20 il: Settembre 29, 2013, 17:47:12 pm »
@Nessuno,
ok ora ho capito mi era sfuggito qualcosa prima, ora che mi hai detto della terza barra tutto torna  :idea: sempre di avere spazio dietro.

Per il discorso degli autosvuotanti, anche per fausto come fanno a deformarsi? sono forse i punti dove il PE è più spesso e lo sforzo (metto in tiro si, ma non a morte!) è "centrato (cima avanti e cima dietro, attaccassi una cima alle maniglie (che comunque non sono rigide ) avrei una leva maggiore e lì si che si può parlare di deformazione per sole o per sforzo dello scafo.

Non lo so mi trovo bene in questa maniera e le due banane hanno risposto bene, però mi avete messo una pulce nell'orecchio  :mah: e la prossima volto faccio caso a eventuali pieghe anche millimetriche  :idea:

Spero sia questo martedì o mercoledì con Lesokk, un utente del forum ancora da conoscere di persona  :smiley6600:

Oggi ha cominciato a montare vento, fatto un bagno di sole con moglie, domani dà pioggia, speriamo bene  :surf:
  • Ocean Kayak Prowler Trident 13 - Tribord RK500
Rino

Offline gardesano59

  • pescainkayak.com user
  • Post: 2.460
Re:Semplice e facilmente autocostruibile.
« Risposta #21 il: Settembre 29, 2013, 18:08:57 pm »
Errore gli autosvuotanti sono il punto più delicato, li lo spessore del PE  non è per niente omogeneo, ci può essere molta differenza anche tra un kk e l'altro dello stesso modello.

Fai sempre molta attenzione quando traffichi sugli autosvuotanti 
  • scupper pro
Pino
abito a Milano
quando posso pesco a Riva Trigoso

Offline Ringhio

  • User pescainkayak.com
  • *
  • Post: 168
  • ..HIC ET NUNC..
    • Catania
Re:Semplice e facilmente autocostruibile.
« Risposta #22 il: Settembre 29, 2013, 19:29:03 pm »
                                                         [///] Sarà fatto!  [///]

Aggiungo qualche dettaglio su come trasporto così mi finite di convincere!

Caricati i kayak sul tetto a chiglia in su (poggiano su spugne ad alta densità all'esterno e su un tubo per l'irrigazione da 60 che avvolge il portatutto) e messi in posizione passo due fasce da carico sui 4cm di larghezza, metto in tiro (ma non troppo) e poi passo alle cime, che passo negli autosvuotanti, sul T13 nella seduta per dietro e piedi per davanti, sul RK500 nella seduta e nell'unico, pessimamente posizionato, ai piedi. Regolo dietro a filo ruota di scorta metto in tiro e poi passo al davanti vettura, metto in tiro e rifaccio il giro che niente sia lasco, né fasce né cime. Con la cima in eccesso stringo (un po') le due cime in tiro così da tenere stretti tra loro i kayak, tra i due metto un foglio di spugna ad alta densità.

 :mah: Mentre scrivo mi rendo conto che forse tutto ciò è eccessivo, sarà per deviazione professionale, quando sono in nave se tutto non è rizzato a modo se becchi mare grosso volano barili, monitor, pali e quant'altro.. :mah:

La prima volta ho messo solo le fasce ma non bastano perché c'è comunque gioco orizzontale anche se minimo, e se si sfilano mi sono detto? la cima di poppa antinchiodata è stata la prima, ma con quella di prua non si muove niente, i kayak sono assuccati tra di loro tirati di lungo e schiacciati dalle fasce sulle barre.

Detta così (apposta) poveri scafi direte voi ma non ho fatto caso a torsioni dell'autosvuotante e quindi scafo deformato lì attorno, e me li guardo e me li riguardo una volta a casa, ci son andato adesso proprio allarmato da gardesano! sono stati così per 15-20 ore a botta quando sono andato a lampedusa ed è tutto ok, a vista dici tu..

Se mio malgrado commisi peccato mortale, chiedo venia agli scafi in ginocchio sui ceci e sui cocci e mi armo di culle a U o a V  :'(

  • Ocean Kayak Prowler Trident 13 - Tribord RK500
Rino

Offline Nessuno

  • User pescainkayak.com
  • *
  • Post: 57
    • Pisa
Re:Semplice e facilmente autocostruibile.
« Risposta #23 il: Settembre 29, 2013, 19:41:28 pm »
Ringhio,
se ho capito usi una solo cinghia per due kayak.

Se così fosse, personalmente ti consiglierei di utilizzarne una coppia per ogni kayak, proprio per non farli "sfrizionare" e poi perchè non avresti sicuramente giochi nel movimento.

Io in genere, che sia a chiglia in giù o in su, faccio fare due giri di cinghia su parte anteriore e posteriore, stringendo il giusto perchè non si muova e poi metto delle corde (che poi uso anche per legare le canne e altri oggetti al kayak, in navigazione) ai lati, fissandole agli occhielli del portapacchi. Le corde passato dentro gli occhielli del kayak.
Ti posso garantire che già con le cinghie il kayak non si muove.

un salutone. 
  • Sanblas Roger "Penelope"

Offline Ringhio

  • User pescainkayak.com
  • *
  • Post: 168
  • ..HIC ET NUNC..
    • Catania
Re:Semplice e facilmente autocostruibile.
« Risposta #24 il: Settembre 29, 2013, 20:02:46 pm »
Ciao a te Nessuno  ;)

Due cinghie per due kayak, una per barra, ogni cinghia li abbraccia entrambi.

Grazie del suggerimento, ma adesso sto cercando di informarmi per confermare che sto rischiando di danneggiare la zona attorno agli autosvuotanti, non me ne voglia chi mi ha criticato io anzi  ringrazio per la problematica e lo stimolo, non me ne ero assolutamente preoccupato prima di oggi!  :idea:
  • Ocean Kayak Prowler Trident 13 - Tribord RK500
Rino

Offline Nessuno

  • User pescainkayak.com
  • *
  • Post: 57
    • Pisa
Re:Semplice e facilmente autocostruibile.
« Risposta #25 il: Settembre 29, 2013, 20:17:23 pm »
Ringhio,
credo che si rovinino a lungo andare....non che poi non si trovino altre soluzioni. Io chiederei ad Ozone o ad altri "esperti" del settore.

Con le cinghie risolvi tutto.

Appena posso faccio foto del mio mezzo, carico.

salutone
  • Sanblas Roger "Penelope"

Offline fausto

  • User pescainkayak.com
  • *
  • Post: 540
    • pistoia
Re:Semplice e facilmente autocostruibile.
« Risposta #26 il: Settembre 29, 2013, 20:51:12 pm »
carichi il kk a chiglia in su,...butti la cinghia,la passi sotto la barra e la ributti dall'altra parte,...la ripassi sotto la barra e stringi forte,....se usi quelle cinghie con la suolettina in neoprene sotto il morsetto autoserrante,..non sciupi nulla,...naturalmente di cinghie ne dai due,..
e' piu' difficile da spiegare che da fare,...praticamente ti si forma un 8 e puoi andare a 150 (di piu' non ho provato,....con le culle sono arrivato a 170)  stando sereno,.....
ammesso e non concesso che l'autosvuotante sia robusto,...se nella malaugurata ipotesi lo rompi all'interno,..ti assicuro che e' una bega ripararlo,..io sul bilbao che avevo prima l'avevo riparato e consolidato con un tubo filettato in ottone,..ma se si puo' evitare e' mille volte meglio,....fossi in te non rischierei,..io non mi fido nemmeno di quei carrellini che entrano nei fori autosvuotanti...
se una rottura (ipotesi remota) avviene all'esterno sulla chiglia,..la puoi sempre risaldare,...ma se avviene nell'autosvuotante posteriore dall'interno non ci arrivi...
Ps: ho un trident 13 come il tuo ed uso una suzuky new grand vitara che pur essendo piu' bassa del dyscovery non e' certo alta come una berlina.
  • OCEAN KAYAK 4.7 ultra RUDDER
ciglio

Offline Nessuno

  • User pescainkayak.com
  • *
  • Post: 57
    • Pisa
Re:Semplice e facilmente autocostruibile.
« Risposta #27 il: Settembre 29, 2013, 22:34:26 pm »
Ringhio,
io faccio proprio come dice Fausto. Lo facevo anche quando avevo il Defender con la canoa polo che è notoriamente una saponetta.

Non si è mai mosso nulla!

Nel tuo caso, potresti provare a fare un doppio otto (come lo descrive correttamente Fausto), facendo l'altro "otto" sul secondo kayak e stringendo in fondo.

Basta avere una cinghia lunga.....

salutoni
  • Sanblas Roger "Penelope"

Offline Ringhio

  • User pescainkayak.com
  • *
  • Post: 168
  • ..HIC ET NUNC..
    • Catania
Re:Semplice e facilmente autocostruibile.
« Risposta #28 il: Settembre 29, 2013, 23:50:39 pm »
Ragazzacci le cinghie le uso proprio così! Due piccoli otto uno per ogni barra che li abrraccia entrambi, modalità come da fausto descritta.

Ok allora abbandono le cime negli autosvuotanti, fausto mi hai convinto le tue argomentazioni non lasciano spazio a obiezioni, e mi invento qualcos'altro per i movimenti longitudinali mi hai convinto..quasi del tutto.. [sbel] E nel frattempo cerco del materiale per fare delle culle a sgancio, i supporti a U li preferirei forse ma non uscirei di casa poi  §§

Nessuno! abbiamo la passione del Land Rover in comune vedo!  :idea: Io ho anche un 90 dell'86 in restauro meccanico, poi carrozzeria e a me la parte elettrica e a mia moglie gli interni, appena finito penso di mollare il D1..ops!  :o OT in agguato  --

  • Ocean Kayak Prowler Trident 13 - Tribord RK500
Rino

Offline Nessuno

  • User pescainkayak.com
  • *
  • Post: 57
    • Pisa
Re:Semplice e facilmente autocostruibile.
« Risposta #29 il: Settembre 30, 2013, 11:36:06 am »
Ringhio,
per la Land, direi di si....e a quanto pare anche per la canoa.

D1 è più comodo che Def......e ci viaggi pure.

I problemi con la canoa non ti cambierebbero comunque.

Salutoni
  • Sanblas Roger "Penelope"

Offline Nessuno

  • User pescainkayak.com
  • *
  • Post: 57
    • Pisa
Re:Semplice e facilmente autocostruibile.
« Risposta #30 il: Settembre 30, 2013, 22:37:48 pm »
Inserisco qualche foto del D2 con kayak...o almeno ci provo.
  • Sanblas Roger "Penelope"

Offline Ringhio

  • User pescainkayak.com
  • *
  • Post: 168
  • ..HIC ET NUNC..
    • Catania
Re:Semplice e facilmente autocostruibile.
« Risposta #31 il: Ottobre 01, 2013, 21:34:13 pm »
Confermo è come faccio io, anche se le foto non aiutano!  [sbel]

Posso suggerire? Se hai office picture manager, fai immagine/ridimensiona e dalla barra a destra scegli web grande, una foto di 2MB diventa di 120KB più o meno.
Se te la cavi con l'inglese scaricati IrfanView per ridimensionare, ritagliare, efetti, fa tutto, è leggerissimo e portentoso (e gratis..)!

Domani si esce in kayak con Lesokk conosciuto grazie al forum, ..SHHHHHH!  ;)

Kayak caricato solo con cinghie..vediamo se non me lo perdo per strada!  §§


  • Ocean Kayak Prowler Trident 13 - Tribord RK500
Rino

Offline Nessuno

  • User pescainkayak.com
  • *
  • Post: 57
    • Pisa
Re:Semplice e facilmente autocostruibile.
« Risposta #32 il: Gennaio 04, 2014, 19:44:51 pm »
Cari,
avrei messo a punto un sistema per il carico del kayak sulla vettura che mi piacerebbe sottoporre alla vs. attenzione.

L'occorrente è una barra tonda e ricurva in fondo per evitare che il kayak scivoli una volta appoggiato.

70 centesimi di fascette (2) con viti.

E' un sistema che è già stato pubblicizzato altre volte ma in questa realizzazione risulta di facile montaggio e smontaggio.

Lunedì (al massimo) faccio due foto e poi le posto.

salutoni.
  • Sanblas Roger "Penelope"

Offline Ringhio

  • User pescainkayak.com
  • *
  • Post: 168
  • ..HIC ET NUNC..
    • Catania
Re:Semplice e facilmente autocostruibile.
« Risposta #33 il: Gennaio 06, 2014, 14:18:20 pm »
Ciao Nessuno,
vedo con piacere che lo scervellamento è comune e non va in letargo davanti al camino  ;)

In quel caso, suggerirei di prenderne due

Io stavo valutando questa altra possibilità:
- rullo posteriore di "invito", con profilo marcato per evitare scivolamenti iniziali/finali
http://www.ebay.it/itm/RULLO-CENTRALE-REGGICHIGLIA-PER-CARRELLO-BARCA-DIAM-80-LUNGH-130-FORO-16mm-/290833001402?pt=Accessori_e_Ricambi_Nautica&hash=item43b6ff6bba&_uhb=1

- due rulli piatti centrali con staffa esterna basculante per adattarsi al profilo della chiglia in fase di avanzamento che, una volta parcheggiato, lo sostengono dalla pancia
http://www.ebay.it/itm/RULLO-LATERALE-RICAMBIO-PER-CARRELLO-BARCA-DIAM-105-LUNGH-75-FORO-15mm-/290840394720?pt=Accessori_e_Ricambi_Nautica&hash=item43b7703be0&_uhb=1

- supporto fisso a V sul davanti

Troppa roba?! :uglystupid2:

la forza bruta dei miei 54kg

Azz sei uno scricciolo!

Oggi tempo infame...   

Io sono in golfo persico..e le previsioni non le guardo apposta per non dannarmi..tra poco torno comunque e alla prima giornata salto in kk coi nuovi amici di forum!  :smiley6600:

Non vedo l'ora, anche perché ormai ho tutto e faccio tutto benino, manca solo la prima cattura!  :knuppel2:
  • Ocean Kayak Prowler Trident 13 - Tribord RK500
Rino

Offline Nessuno

  • User pescainkayak.com
  • *
  • Post: 57
    • Pisa
Re:Semplice e facilmente autocostruibile.
« Risposta #34 il: Gennaio 07, 2014, 23:29:37 pm »
Ringhio,
quello che hai postato era più o meno la soluzione alla quale stavo pensando in origine, solo che il rullo era più largo e doppio (con staffa).

La staffa a bloccare il rullo (che sarebbe rimasto sporgente dalla parte posteriore del tetto) sarebbe stato agganciato ad un terzo portapacchi (per grondina).

Il terzo portapacchi lo avevo già acquistato quando, parcheggiando per lavoro in un parcheggio a pagamento a Firenze, trovo una sbarra cilindrica con uno snodo in cima (a formare una specie di L col lato lungo, veramente lungo).

A quel punto sono andato in ferramenta e ho preso due pezzi di lamierino e due viti a formare una specie di fascetta e le ho avvitate sul portapacchi.

La sbarra ad L si inserisce e disinserisce senza smontare nulla.

Poggio la poppa sul lato lungo della L sporgente (lato posteriore) e poi passo a sollevare la prua per metterla sul portapacchi senza il rischio che la poppa mi scivoli via (per via del lato corto della L).

A questo punto, il terzo portapacchi non mi serve e lo riutilizzo come pezzo di ricambio nel caso mi mancassero o si rovinassero le staffe dei primi due (che li ho dal 2000).

Per entrare in acqua con questo tempo, sono ora alla ricerca dell'abbigliamento adatto e sono indeciso tra muta sub (3mm basteranno) o accoppiata longjohn + giubetto impermeabile e traspirante.

Domani faccio un salto al decathlon....non vorrei spendere tanto e...forse opto per la muta che mi sembra più sicura nel caso di scuffiata.

Boh, vedremo.

Ciaoooo....per le foto, perdonatemi ma ho avuto un pò da fare.
Le faccio quanto prima.
  • Sanblas Roger "Penelope"

 

Gadget


15 euro spedizione inclusa (italia)!
Scrivi qui!

* Link alle case

jQuery UI Menu - Categories