Autore Topic: Diario del kayak trekking in Costa Smeralda e Arcipelago della Maddalena  (Letto 16515 volte)

Offline nanni

  • pescainkayak.com user
  • Post: 397
Re:Diario del kayak trekking in Costa Smeralda e Arcipelago della Maddalena
« Risposta #20 il: Settembre 10, 2013, 13:21:39 pm »
Altola', chivala', fermo o sparo......bum. E poi sicuramente Marco trasportava del c4 e loro ne erano a conoscenza  :2funny: Comunque le boe di delimitazione potrebbero anche metterle..........roba da pazzi. E parlano tanto di ecomostri e quello cos'e' un ecobello?? :crazy2:

Offline ciambotta

  • User pescainkayak.com
  • *
  • Post: 222
    • Corato (BA)
Re:Diario del kayak trekking in Costa Smeralda e Arcipelago della Maddalena
« Risposta #21 il: Settembre 10, 2013, 16:11:52 pm »
ad un certo punto ho pensato veramente che sguainassero la pistola. Dai militari mi aspetterei di tutto...meglio non provare ad attraccare! Pistola cfontro pagaia...mi sa che perdo  :o
  • Seabird Scott MV e Aquarius Sea Lion HV
Marco

Offline vulkalex

  • User pescainkayak.com
  • *
  • Post: 507
  • cerca cerca finkè la peschi
    • nu
Re:Diario del kayak trekking in Costa Smeralda e Arcipelago della Maddalena
« Risposta #22 il: Settembre 10, 2013, 22:49:18 pm »
io sul predator ho tutti gli accessori ke servono a pesca,ma sto valutando dove montare 1 mitraglietta.......può sempre essere utile,,,,,,,non si sa mai
  • sanblas predator e indiana 4,30(praticamente 1 rainbow oasis

Offline Lesokk

  • User pescainkayak.com
  • *
  • Post: 13
    • --- C A T A N I A ---
Re:Diario del kayak trekking in Costa Smeralda e Arcipelago della Maddalena
« Risposta #23 il: Settembre 11, 2013, 02:42:59 am »
 [///] wow sei un grande... mi hai fatto emozionare, i miei più sinceri complimenti... p.s. con quelle due ragazze che hai conosciuto come è finita? [sbel] [sbel] [sbel]

mariobios

  • Visitatore
Re:Diario del kayak trekking in Costa Smeralda e Arcipelago della Maddalena
« Risposta #24 il: Settembre 11, 2013, 19:30:29 pm »
ad un certo punto ho pensato veramente che sguainassero la pistola. Dai militari mi aspetterei di tutto...meglio non provare ad attraccare! Pistola cfontro pagaia...mi sa che perdo  :o
Ancora un grazie per ciò che scrivi...Per come lo scrivi,per le immagini,per il tuo messaggio...

E i miei ricordi,stimolati da te,riaffiorano.
Se può servire.

Non avevo più niente,allora,se non le mie mani,la mia testa e una barca a vela di 6 metri.Dovevo recarmi a Chioggia per cercare lavoro in un cantiere nautico(poi trovato).
Dovevo attraversare l'allora famoso Poligono Militare della foce del Reno.Sapevo dalle carte nautiche che la zona era interdetta alla pesca e navigazione,lungo un "corridoio" lungo oltre 3 miglia.
Sapevo,ma allora avevo la rabbia dentro,che ogni tanto può dare il coraggio della disperazione...
Ci capitai giusto giusto sotto le cannonate...Dei fusti metallici sulla riva raccontavano dei giochi di guerra.Il più sano era ridotto della metà.
Me li aspettavo,e puntualmente arrivarono,con una pilotina che sembrava quella di Apocalipse now,ad ordinarmi di allontanarmi da lì IMMEDIATAMENTE.La loro voce gracchiava attraverso un autoparlante,urlando come solo un militare sa fare...
Imperterrito proseguivo la mia navigazione sottocosta(a vela),finchè non mi furono addosso.
Risposi che "il mio natante era abilitato solo per la navigazione entro le tre miglia,non avevo l'obbligo per Legge di avere a bordo carte nautiche,il motore era in avaria e quindi dovevo proseguire a vela per raggiungere in sicurezza il primo ridosso...".
Mentendo,sapendo di mentire,ma non avevo niente da perdere,curioso e felice di aver interrotto i loro giochi di guerra,appunto.
Rimorchiarmi e portarmi dentro a scoprire chissà cosa?
Seguì un gracchiare concitato fra di loro per radio,fra interminabili silenzi...Bisognava evidentemente trovare qualcuno che si prendesse la responsabilità...
Finì che mi scortarono fino alla fine di quel corridoio,la loro mitragliatrice a prua,silenziosa,interrotte le cannonate la  mia randa e al mio fiocco,a far l'amore con la brezza,la mia sigaretta umida fra le dita,la mia barchetta che avanzava lentamente,un silenzio strano,come uno scampolo di Pace finalmente raggiunto.
Quando tornai ad essere in "zona franca",un urlo di sirena ed un gesto da parte di entrambi,un saluto.Poi Ognuno tornò ad essere ciò che aveva deciso di essere.

Mario.

Offline ciambotta

  • User pescainkayak.com
  • *
  • Post: 222
    • Corato (BA)
Re:Diario del kayak trekking in Costa Smeralda e Arcipelago della Maddalena
« Risposta #25 il: Settembre 11, 2013, 20:14:48 pm »
Semplicemente emozionante!!! Tratto da dove?
  • Seabird Scott MV e Aquarius Sea Lion HV
Marco

Offline fausto

  • User pescainkayak.com
  • *
  • Post: 540
    • pistoia
Re:Diario del kayak trekking in Costa Smeralda e Arcipelago della Maddalena
« Risposta #26 il: Settembre 11, 2013, 20:32:44 pm »
Semplicemente emozionante!!! Tratto da dove?

Tratto da uno dei suoi stupendi scritti,.......il protagonista e' Mario [///]
  • OCEAN KAYAK 4.7 ultra RUDDER
ciglio


Offline ciambotta

  • User pescainkayak.com
  • *
  • Post: 222
    • Corato (BA)
  • Seabird Scott MV e Aquarius Sea Lion HV
Marco

mariobios

  • Visitatore
Re:Diario del kayak trekking in Costa Smeralda e Arcipelago della Maddalena
« Risposta #29 il: Settembre 25, 2013, 18:33:49 pm »
Sempre stupendo,grazie Marco.
Unico schifo il comportamento dell'operatrice turistica... :idiot2:

Offline ciambotta

  • User pescainkayak.com
  • *
  • Post: 222
    • Corato (BA)
Re:Diario del kayak trekking in Costa Smeralda e Arcipelago della Maddalena
« Risposta #30 il: Settembre 25, 2013, 19:27:02 pm »
infatti Mario. Non mi andava di fare casino ma c'erano tutti i presupposti  >:(
  • Seabird Scott MV e Aquarius Sea Lion HV
Marco

Offline GioKa1

  • User pescainkayak.com
  • *
  • Post: 4
    • ragusa
Re:Diario del kayak trekking in Costa Smeralda e Arcipelago della Maddalena
« Risposta #31 il: Settembre 25, 2013, 19:38:44 pm »
complimenti   [///]
  • malibù two xl
GioKa1

Offline andreaformaggi

  • User pescainkayak.com
  • *
  • Post: 1.423
  • PESCATORE da ZUPPA
Re:Diario del kayak trekking in Costa Smeralda e Arcipelago della Maddalena
« Risposta #32 il: Settembre 25, 2013, 23:39:34 pm »
non conosco i fatti,e, non voglio giustificare nessuno ma, forse il kayak era in quella fascia di bagnasciuga in cui è vietato sostare (solitamente i primi 5 mt)
ciao e complimenti di nuovo
  • OK Prowler 15 - WS Tarpon 160 - Kaskazi Marlin -

Offline ciambotta

  • User pescainkayak.com
  • *
  • Post: 222
    • Corato (BA)
Re:Diario del kayak trekking in Costa Smeralda e Arcipelago della Maddalena
« Risposta #33 il: Settembre 26, 2013, 10:01:03 am »
Andrea qui non è tanto il comportamento dell'operatrice a destare qualche dubbio quanto la norma che vieta l'occupazione della prima fascia di battigia con qualsiasi natante. Se può sembrare giusta applicata ai natanti che trasportano le persone dalle barche, ancorate prima delle boe, fino in spiaggia è assolutamente ingiusta per chi fa trekking con quegli stessi natanti. Non permettere di arrivare in spiaggia col kayak subito dopo una traversata di 5-6 km magari col vento contro ad un trakker equivale a creargli grosse difficoltà. Perchè è costretto ad arrivare in spiaggia, scaricare tutto ciò che gli serve compresi i viveri, portare il kayak fino alle boe, attaccarlo e ritornare a nuoto a riva. Quando deve ripartire deve raggiungere a nuoto il kayak, portarlo a riva, caricare tutto e ripartire. Ma stiamo scherzandooooooooo?  --
  • Seabird Scott MV e Aquarius Sea Lion HV
Marco

mariobios

  • Visitatore
Re:Diario del kayak trekking in Costa Smeralda e Arcipelago della Maddalena
« Risposta #34 il: Settembre 26, 2013, 11:27:17 am »
Son con te,Marco.
Oltretutto il Codice di Navigazione permette la sosta in qualsivoglia punto di costa di stò "Paese" in caso di avaria/problemi di navigazione col proprio mezzo.
A suo tempo la Capitaneria voleva farmi sloggiare dalla spiaggia di Rimini con una canoa e una tenda(16 Agosto)perchè il mare non mi permetteva di riprendere il largo...Davanti alle mie minacce di denuncia per abuso in atto d'ufficio,mi lasciarono in pace...
A volte-confesso-vorrei avere 40 anni in meno ma sopratutto 40 milioni di Euro in banca  per denunciare Chiunque abusi...
Ciao

Offline ciambotta

  • User pescainkayak.com
  • *
  • Post: 222
    • Corato (BA)
Re:Diario del kayak trekking in Costa Smeralda e Arcipelago della Maddalena
« Risposta #35 il: Settembre 26, 2013, 12:06:50 pm »
Grazie della solidarietà Mario  :). Qualcuno sa indicarmi i riferimenti normativi precisi circa la sosta del kayak sul bagnasciuga o cmq nei primi metri di battigia?
  • Seabird Scott MV e Aquarius Sea Lion HV
Marco

mariobios

  • Visitatore
Re:Diario del kayak trekking in Costa Smeralda e Arcipelago della Maddalena
« Risposta #36 il: Settembre 26, 2013, 15:08:11 pm »
Grazie della solidarietà Mario  :). Qualcuno sa indicarmi i riferimenti normativi precisi circa la sosta del kayak sul bagnasciuga o cmq nei primi metri di battigia?
Devi semplicemente digitare su un motore di ricerca"Codice della Navigazione",tenendo presente che è un'"Opera summa",enorme.Puoi facilitare la tua ricerca digitando parole chiave tipo occupazione abusiva di arenile o quant'altro.Tieni anche presente la Normativa che riguarda le Concessioni Demaniali(per le quali va sempre assicurato un libero accesso a godere del bene demaniale),nonchè-e qui potrebbe cascare l'asino-i Regolamenti e le Ordinanze di vari Comuni o Regioni,nel caso dei cosidetti Parchi(=che se andiamo avanti così diventeranno musei,parere personale).
Ciao

Offline andreaformaggi

  • User pescainkayak.com
  • *
  • Post: 1.423
  • PESCATORE da ZUPPA
Re:Diario del kayak trekking in Costa Smeralda e Arcipelago della Maddalena
« Risposta #37 il: Settembre 26, 2013, 15:10:47 pm »
la ragione principale per cui e vietato lasciare del materiale nei primi metri del bagnasciuga ( non solo imbarcazioni ma, anche ombrelloni ,lettini ecc...) ed un alcuni casi anche persone stese sugli asciugamani )è quello di avere un corridoio libere per prestare eventuali soccorsi, correre lungo la spiaggia senza saltare bagnanti, lettini... e per permettere uno sbarco agevole in caso di bisogno,
la misura dipende dalle ordinanze delle capitanerie
PS.la mia era solo un ipotesi per cercare di trovare una motivazione in un comportamento antipatico
però detto tra di noi, il kayak non ha le ruote ma, può essere trascinato per alcuni metri!
ciao
  • OK Prowler 15 - WS Tarpon 160 - Kaskazi Marlin -

Offline andreaformaggi

  • User pescainkayak.com
  • *
  • Post: 1.423
  • PESCATORE da ZUPPA
Re:Diario del kayak trekking in Costa Smeralda e Arcipelago della Maddalena
« Risposta #38 il: Settembre 26, 2013, 15:12:12 pm »
 :) mario scusa la sovrapposizione!
  • OK Prowler 15 - WS Tarpon 160 - Kaskazi Marlin -

mariobios

  • Visitatore
Re:Diario del kayak trekking in Costa Smeralda e Arcipelago della Maddalena
« Risposta #39 il: Settembre 26, 2013, 15:28:55 pm »
Dimenticavo,Marco:
chi approda su un qualsivoglia punto del NOSTRO(perchè è nostro,di tutti noi) Demanio Marittimo con un kayak(o altra barca )non è un "bagnante/turista"(?) con ombrellone/asciugamano/borsa frigo/barbecue/radio/ecc.,ma un NAVIGANTE in quel momento non in grado di raggiungere un sacro condominio(Pardon,porto turistico).Se poi una zona è Parco,potranno vietarmi la navigazione,la pesca,(quindi si presume anche l'invasione di barbari)ma non l'approdo in caso di bisogno,altrimenti rientriamo nel Codice Penale=Omissione di soccorso.Leggi:tu sei arrivato lì perchè hai bisogno di riposarti,(visto che il tuo motore sono le tue braccia e una pagaia)un male ad un dente,la febbre da insolazione e/o colpo di calore,un attacco di appendicite,la puntura di non so chi...
Spero di essermi spiegato,ciao.

 

Gadget


15 euro spedizione inclusa (italia)!
Scrivi qui!

* Link alle case

jQuery UI Menu - Categories