CATTURE DAL KAYAK > Anno 2011

SCHEDA CATTURE 2011 MARE

(1/6) > >>

Freddy P.:
Angler :
IDOLO

Kayak :
Tribord RK 500-1

Preda/e:
Aguglia 70cm 350gr completamente eviscerata

Data: 16-01-2011

Spot: Livorno

Condizioni Meteo:
calma piatta sia di mare che di vento

Tipologia di fondale:
roccioso sassoso piatto  

Tecnica di pesca:
traina a fondo con minnow

Attrezzatura: canna caperlan 17lb filo 0,35

Note Generali:

Sono in piena euforia da varo,e dopo un’ora per prepararmi, finalmente mi lascio scivolare in acqua, davanti a me ho altri 2 kayak che mi aspettano, un vulcano con la mia ragazza  :-*   e un predator con Sampe83.
Usciamo dal porto e dopo poco siamo già in pesca… le canne totali in traina sono 4 con 3 minnow di superficie e un calamaro morto!!!
Usciti dal porto notiamo un prowler con tre canne che sosta più a largo.. Decidiamo di raggiungerlo per sapere se era uno del sito partecipante a questo miniraduno e per fare due parole con la cordialità classica che contraddistingue noi pescatorinkayak…

Giunti sul luogo troviamo un prowler rosso con una persona taciturna, un po’sfavata che a domanda diretta se fosse o meno un utente del sito P.I.K risponde scocciatissimo e molto vagamente di essere iscritto al sito, ma di non frequentare per assenza di tempo per stare davanti al computer…  
Al che decidiamo un po’ perplessi di salutare e di allontanarci per non costituire ulteriore disturbo.  

Proseguiamo senza alcun sussulto finchè non decido di mettere una delle 2 canne a pescare a fondo.
Metto 60gr a circa 20m dall’esca e continuo a trainare.
Ad un certo punto sento un sussulto sul cicalino, e niente più…
Penso ad un incaglio del piombo, o ad una raschiata sul fondo, allora decido di controllare…
Prendo in mano il piombo e sento una resistenza anomala sulla lenza… Stacco il piombo e continuo il recupero… Non sento testate, ne variazioni di resistenza, solo che la lenza sta in vericale man mano che si avvicina…  
Quando intravedo una sagoma scura che si avvicina, penso ad un barracudino, ma quando il pesce arriva in superficie mi rendo conto che non è un barracuda, ma una aguglia davvero NOTEVOLEEEEEEE…  

Assicuratomi che l’amo era ben piantato nel becco, decido di alzare la testa del pesce per afferrarlo.
Per esperienza di pescatore subacqueo decido di effettuare una presa sicura sul pesce in modo da evitare che le improvvise contorsioni del corpo anguilliforme causino uno slamamento. Con un gesto rapido e deciso afferro con una solida presa l’aguglia, la tiro fuori dall’acqua e mi accorgo che ho dovuto alzare tutto il braccio per riuscire a tirar fuori la coda….
Resto molto sorpreso dalle dimensioni….. mai vista un’aguglia cosi grande in acqua…   favolosa, dei colori così vivi e un becco lunghissimo con centinaia di dentini come punte di spillo…
Alla misura, a casa, è risultata 70cm esatti per 350 gr eviscerata.  
In pancia aveva 4 pesciolini lunghi quanto il minnow 10cm, cosa che rafforza la convinzione che i pesci attaccano quello che gira in quel momento nei paraggi.

Davvero una bella emozione tirare su questa bell’agugliona insolita in compagnia di altri kayak e inaugurare questa sezione scheda catture 2011 mare…







Freddy P.:
Angler :
BLUMAN

Kayak :
Hobie Adventure

Preda/e:
Serranus Atricauda (Serrano Imperiale) 29cm.

Data: 07-01-2001

Spot: Tenerife Sur (Isole Canarie) Las Galletas a 100mt. dalla Scogliera

Condizioni Meteo: n.d.

Tipologia di fondale:
Batimetrica di 16mt. su fondale roccioso in discesa

Tecnica di pesca:
Bolentino con piombo di 60gr. - amo nr.6 bruno - finale FC - esca Gambero crudo

Attrezzatura:
canna Evia Eastcote 20LB Dea 2135
mulo Tenax Calypso AX70 caricato con treccia da 15lb.

Note Generali: n.d.



idolo:
Angler :
IDOLO

Kayak :
Tribord RK 500-1

Preda/e:
Aguglia belone belone gemella della precedente  di 2 post fa  - 68cm

Data: 5-01-2011

Spot: Baratti

Condizioni Meteo:
calma piatta sia di mare che di vento

Tipologia di fondale:
roccioso alternato a sabbia  

Tecnica di pesca:
traina di superficie con minnow

Attrezzatura: canna caperlan 17lb filo 0,35

Note Generali:

Siamo in una giornata invernale tiepida e tranquilla, pochissima gente in giro, sole splendente, nessuna nuvola, mare olio e niente vento.    :surf:
Si pagaia affiancati assieme alla mia compagna nella vita (e ultimamente anche nella pesca !  [///] ) allontanandoci un po' da riva, quando una sfrizionata mi fa pensare a qualcosa di interessante...  )))
Prendo in mano la canna e inizio il recupero...  le testate si susseguono, ma a tratti.
A una 15ina di metri dal kayak vedo una bella scodata in superficie con tanto di bagliore argenteo illuminato dal sole e schizzi fuori dall'acqua.   8)
Per l'intensità della resistenza lì per lì penso ad un piccolo barracuda, quando poi riesco a portarlo a fianco del kayak mi rendo conto che è un bis tale e quale dell'aguglia della scorsa uscita... Bellissima!

Nel portare l'aguglia a bordo noto con uno sguardo che l'ancorina è posizionata in un modo insolito nel becco... In quel mentre l'aguglia si slama e casca tra le mie gambe nel pozzetto dimenandosi come una pazza...   --

In quegli attimi ho tremato...
1) rischio di perdere la bella preda  >:(
2) rischio di piantarsi in una coscia nuda data la temperatura le ancorine libere con tutto quel dimenarsi  >:(  >:(
3) il becco pieno di queli dentini affilati a pochi cm dai gioielli di famiglia non mi faceva stare certo in relax..   >:(  >:(  >:(

Cerco di afferrarla con la mano sinistra, ma mi sguscia come una saponetta, cerco di pararla con il gomito, mentre sta uscendo dal pozzetto, fortunatamente ho la mia ragazza a fianco, che mi supporta prendendomi subito in custodia la canna e togliendo rapidamente dalle mie preoccupazioni il PUNTO 2 (cosa da non sottovalutare in quei momenti concitati...).   :-*
Con entrambe le mani libere riesco finalmente a bloccare la preda sgusciante (scongiurando quindi anche i PUNTI 1 e 3  :) ) e assicurarmela finendola col coltello sub.  ;)

A questo punto posso fare le foto...

Nota interessante:
A casa mi sono reso conto che in realtà l'aguglia non si è slamata, cogliendomi totalmente di sorpresa nella salpata... Ha ceduto l'ancorina all'altezza dell'ardiglione !!!  :o
Ad una attenta analisi ho poi visto che la zona aveva una leggerissima ruggine che può sicuramente aver indebolito il materiale fino a farlo cedere sotto una trazione anomala...  >:(

 

Freddy P.:
Angler :
Lampugo

Kayak :
Trident 13

Preda/e:
Spigola

Data: 7.2.2010

Spot: Torino di Sangro (CH)

Condizioni Meteo:
soleggiato mare calmo brezza da Nord

Tipologia di fondale:
scoglioso 200/300 mt davanti foce

Tecnica di pesca: Trainetta

Attrezzatura:
canna shimano Bassterra 610 mulinello Penn 5000 - artificiale Rapala Husky 9

Note Generali : n.d.


roy8:
Angler :
roy8

Kayak :
Tribord Rk 500-1 pesca

Preda/e:
Branzino (0,9 kg)  Sarago (1 kg)

Data: 8-02-2011

Spot: Multedo-Voltri (Genova)

Condizioni Meteo:
Inizio molte increspature , poi quasi calmo.

Tipologia di fondale:
1 preda circa 200 metri da riva- 2 preda circa a 1 miglio da riva

Tecnica di pesca: Traina

Attrezzatura:
mulinello schimano tld 15  canna tecnofisch 12 libre   1 minnow 5 cm in superfice- 2 raglu con piombo in testa.

Note Generali :
La seconda preda (sarago) l'ho catturata a traina, ma in effetti l'artificiale era andato a finire sul o quasi a fondo (circa 20 metri), in quanto mi ero fermato un pò per recuperare con la mia seconda canna un sugarello. quindi si spiega questa cattura. Le foto non le sò mettere sul sito, comunque in attesa di imparare, provo a spedirle a Freddy che magari le inserisce lui.





Navigazione

[0] Indice dei post

[#] Pagina successiva

Vai alla versione completa