Autore Topic: AUTOCOSTRUZIONE INCHIKU  (Letto 51919 volte)

Offline gardesano59

  • User pescainkayak.com
  • *
  • Post: 2.353
Re: AUTOCOSTRUZIONE INCHIKU
« Risposta #20 il: Novembre 30, 2009, 16:13:32 pm »





Qua ho trovato un sito jap con una semplicissima descrizione di un inchiku e di come attaccare gli ami. Il corpo è argenteo, niente colori  e assomiglia molto a un piombo

http://koh7.com/sioki/inchiku.html

Par Mathe, non si vede niente

ciao
  • scupper pro
Pino
abito a Milano
quando posso pesco a Riva Trigoso

Offline matheolo

  • User pescainkayak.com
  • *
  • Post: 1.327
  • Brigata Jonica
Re: AUTOCOSTRUZIONE INCHIKU
« Risposta #21 il: Novembre 30, 2009, 16:49:22 pm »
anch'io avevo trovato il link postato da gardesano, quel "piombo", si vende già cosi (almeno così mi ha detto il traduttore di google...) come ricambio del "taguri", che sarebbe l'inchiku della yo-zury...

http://samuraitackle.com/fishing/index.php?main_page=index&cPath=139_332_954

certo  che tra parlare di inchiku, kabura, taguri, yo-zury, sushi...shimano......, fra un pò ci verranno gli occhi a mandorla  ;D ;D ;D ;D ;D ;D



p.s.: gardesano non vedi l'immagine?  (noto però dal contatore che è stata già vista + di una volta).
  • Stealth Profisha 525

Offline gardesano59

  • User pescainkayak.com
  • *
  • Post: 2.353
Re: AUTOCOSTRUZIONE INCHIKU
« Risposta #22 il: Novembre 30, 2009, 17:06:19 pm »
(almeno così mi ha detto il traduttore di google...)




Come mai usi il traduttore automatico ? ? ? ?  è così semplice [sbel] [sbel] [sbel] [sbel]

Si vede, si vede, mi ero incasinato

ciao
  • scupper pro
Pino
abito a Milano
quando posso pesco a Riva Trigoso

Offline stefanomaremma

  • User pescainkayak.com
  • *
  • Post: 586
Re: AUTOCOSTRUZIONE INCHIKU
« Risposta #23 il: Novembre 30, 2009, 22:06:07 pm »
 si capisce così bene...[sbel] [sbel] [sbel] ma perchè per fare il body non usi direttamente un'inchiku? ormai ci sono di tutte le forme e misure..
abito a: Albinia (gr)
posseggo: kayak in legno autocostruito
frequento: Costa d'argento

Offline alfredo

  • User pescainkayak.com
  • *
  • Post: 995
Re: AUTOCOSTRUZIONE INCHIKU
« Risposta #24 il: Novembre 30, 2009, 23:54:46 pm »
Ovviamente dalle mie parti della balsa non c'è nemmeno l'ombra, sono riuscito a trovare solo fogli spessi al massimo 4 mm, quindi mi toccherà comprarla online.
Nel frattempo ho acquistato plastilina e gesso per cimentarmi nel creare uno stampo usando come forma un inchiku.

Ho creato una cassettina con 4 listelli di legno tagliati a misura e fissandoli con del nastro adesivo. Ho messo uno strato di plastilina e ho spinto l'inchiku fino a metà. Poi ho fatto qualche buco con una matita per far combaciare le forme ed ho creato il canale per colare il piombo.  Insomma lo stesso procedimento che ho letto sul link che ho postato
 


ho preparato il gesso e l'ho colato nella cassettina.



Sono curioso di vedere cosa ne esce fuori.

Comunque questo non è certamente un modo per risparmiare perchè gesso e plastilina sono soltanto l'inizio. La mia intenzione è quella di creare un'inciku tutto mio, dargli la forma ed i colori che ritengo più catturanti. Poi stare ore a jiggare con un'artificiale costruito da te ti allevia la fatica!! Per non parlare della soddisfazione quando abboccherà (speriamo) il primo pesce...

Matheolo per montare i polipetti c'è un cordino apposito, se vuoi risparmiare puoi comprare del dracon al metro, però se monti due ami devi usare qualche accorgimento per evitare che l'amo più corto penetri il dracon creando punti deboli.
Abito a Cosenza
Possiedo un Ocean Kayak Trident 13
Pesco in Calabria, Ionio e Tirreno cosentino

Offline alfredo

  • User pescainkayak.com
  • *
  • Post: 995
Re: AUTOCOSTRUZIONE INCHIKU
« Risposta #25 il: Dicembre 01, 2009, 12:30:45 pm »
Stamattina ho aperto la forma, tutto sommato non è venuta male. L'unico inconveniente è stato creato dal foro dell'inchiku, essendo in diagonale il gesso che lo riempiva si è spezzato quando ho estratto l'inchiku. Per ovviare all'inconveniente ho riempito il foro con la plastilina ed ho creato un'altro stampo, adesso non mi resta che aspettare che si asciughi.
Abito a Cosenza
Possiedo un Ocean Kayak Trident 13
Pesco in Calabria, Ionio e Tirreno cosentino

Offline giange

  • User pescainkayak.com
  • *
  • Post: 122
  • GENOVA -LA SUPERBA-
Re: AUTOCOSTRUZIONE INCHIKU
« Risposta #26 il: Dicembre 01, 2009, 13:02:32 pm »
ciao a tutti,
il procedimento è corretto, per la realizzazione dello stampo bivalve io consiglio però un prodotto della prochima l' RTV 689, reperibile nei negozi di belle arti, che è una gomma siliconica per colata di leghe bassofondenti.
i risultati sono ottimi.
  • prowler 4.5 elite
abito a : Genova
pesco a: Sturla e dintorni (o meglio bagno le lenze in quelle zone)

Offline Buttero

  • User pescainkayak.com
  • *
  • Post: 2.391
  • Prowler 4.5 elite & Hobie Revo 13
Re: AUTOCOSTRUZIONE INCHIKU
« Risposta #27 il: Dicembre 01, 2009, 15:44:58 pm »
Bravi ragassuoli ;D ;D ;D :idea: :idea:
  • Prowler 4.5 elite & Hobie Revolution 13
Abito a: Alberese (GR)
Possiedo un: Prowler 4.5 elite & Hobie Revo 13
Pesco a: Alberese, Talamone, Argentario e Corsica
(Vina bibant homines, animantia cetera fontes)

Offline alfredo

  • User pescainkayak.com
  • *
  • Post: 995
Re: AUTOCOSTRUZIONE INCHIKU
« Risposta #28 il: Dicembre 01, 2009, 19:40:22 pm »
La prima parte dello stampo è venuta fuori abbastanza pulita



Adesso ho applicato un leggero strato di distaccante (vasellina)ed ho colato il gesso per il secondo stampo, speriamo bene  ::)

Abito a Cosenza
Possiedo un Ocean Kayak Trident 13
Pesco in Calabria, Ionio e Tirreno cosentino

Offline macsberetta

  • User pescainkayak.com
  • *
  • Post: 125
Re: AUTOCOSTRUZIONE INCHIKU
« Risposta #29 il: Dicembre 01, 2009, 20:03:15 pm »
Buono  il risultato . Se posso permettermi  [///] , ti faccio 2 osservazioni ( sai , io di fusioni , stampi e controstampi ne ho visti un bel po' ... ) .
1)La prossima volta farei i fori tondi per gli incastri meno profondi , e meno " cilindrici " , cioè piu' conici ; la posizione la troverai lo stesso , ma non rischierai  di spezzarli mentre  unisci i due stampi( non so se mi sono spiegato ).

2) il foro di colata va fatto sempre nella zona che richiede minor " estetica " o minor necessità di rifinitura ..... forse la prossima volta lo farei a sinistra , orizzontale ( sempre prendendo come riferimento la tua foto ).

Detto questo , appena ho tempo provo anche io ( tempo fa ne avevo fatto uno di resina , poi mai testato , vabbè ).
P.S.: continua a documentare tutto e a postarlo , mi raccomando  ;)
  • Hobie adventure
Macsberetta

Offline alfredo

  • User pescainkayak.com
  • *
  • Post: 995
Re: AUTOCOSTRUZIONE INCHIKU
« Risposta #30 il: Dicembre 01, 2009, 20:32:31 pm »
Grazie per i consigli macs, per il foro di colata avevo avuto la stessa idea, infatti se vedi la la prima foto lo avevo collocato nella parte piatta dell'inchiku, poi ho ripetuto tutto modificando la posizione  ???.

Il mio timore è quello di non riuscire a riempire lo stampo a causa del freddo, temo che il piombo si solidifichi troppo velocemente...
Abito a Cosenza
Possiedo un Ocean Kayak Trident 13
Pesco in Calabria, Ionio e Tirreno cosentino

Offline zander

  • User pescainkayak.com
  • *
  • Post: 7
  • Bic Bilbao Fishing
Re: AUTOCOSTRUZIONE INCHIKU
« Risposta #31 il: Dicembre 01, 2009, 21:32:34 pm »
ciao a tutti,
il procedimento è corretto, per la realizzazione dello stampo bivalve io consiglio però un prodotto della prochima l' RTV 689, reperibile nei negozi di belle arti, che è una gomma siliconica per colata di leghe bassofondenti.
i risultati sono ottimi.


quoto alla stragrande.
Lasciate stare il gesso è una perdita di tempo, dopo due o tre fusioni lo stampo è da buttare
Giacomo

Offline matheolo

  • User pescainkayak.com
  • *
  • Post: 1.327
  • Brigata Jonica
Re: AUTOCOSTRUZIONE INCHIKU
« Risposta #32 il: Dicembre 01, 2009, 22:35:20 pm »
ciao a tutti,
il procedimento è corretto, per la realizzazione dello stampo bivalve io consiglio però un prodotto della prochima l' RTV 689, reperibile nei negozi di belle arti, che è una gomma siliconica per colata di leghe bassofondenti.
i risultati sono ottimi.


ciao giange, fratello "elitiano", hai qualche tua creazione da farci vedere, visto che rispetto a noi sei una spanna sopra?
thank you in advance
matheolo
  • Stealth Profisha 525

Offline giange

  • User pescainkayak.com
  • *
  • Post: 122
  • GENOVA -LA SUPERBA-
Re: AUTOCOSTRUZIONE INCHIKU
« Risposta #33 il: Dicembre 02, 2009, 09:27:08 am »
eh eh eh, purtroppo, come ben sapete riprodurre oggetti commerciali non è legale e quindi non si fa. eh no, non si fa.   >:( ;D
un discorso a parte per alfredo che ci sta cortesemente mostrando come si costruisce uno stampo bivalve (che per altro non verrà mai utilizzato, vero?) ;).
a proposito, un paio di suggerimenti: 1) scaldare bene il piombo e alla fine aggiungere una piccola parte di stagno (ne aumenta la fluidità) 2) prevedere nello stampo degli sfiati per l'aria, sembra banale ma aiutano parecchio.
ciao a tutti.
  • prowler 4.5 elite
abito a : Genova
pesco a: Sturla e dintorni (o meglio bagno le lenze in quelle zone)

Offline alfredo

  • User pescainkayak.com
  • *
  • Post: 995
Re: AUTOCOSTRUZIONE INCHIKU
« Risposta #34 il: Dicembre 02, 2009, 09:54:22 am »
eh eh eh, purtroppo, come ben sapete riprodurre oggetti commerciali non è legale e quindi non si fa. eh no, non si fa.   >:( ;D
un discorso a parte per alfredo che ci sta cortesemente mostrando come si costruisce uno stampo bivalve (che per altro non verrà mai utilizzato, vero?) ;).
a proposito, un paio di suggerimenti: 1) scaldare bene il piombo e alla fine aggiungere una piccola parte di stagno (ne aumenta la fluidità) 2) prevedere nello stampo degli sfiati per l'aria, sembra banale ma aiutano parecchio.
ciao a tutti.

E si, come ha specificato giange questa è solo una dimostrazione, a breve ordinerò la balsa per creare il body e da lì creerò l'inchiku che entrerà in acqua.

Per quanto riguarda il piombo sapete dove potrei trovarlo? Io ne ho un po a disposizione, ma è un piombo troppo sporco, l'ho già fuso altre volte per creare piombi da mezzo chilo ma affiorano troppe impurità..

Se ho ben capito per rendere più fluido il piombo devo aggiungere dello stagno (quello per saldature?) , ma in che proporzioni???

Abito a Cosenza
Possiedo un Ocean Kayak Trident 13
Pesco in Calabria, Ionio e Tirreno cosentino

Offline stefanino

  • User pescainkayak.com
  • *
  • Post: 160
  • ho un trident 15
Re: AUTOCOSTRUZIONE INCHIKU
« Risposta #35 il: Dicembre 02, 2009, 11:10:20 am »
prova a vedere nei grandi centri di idraulica, li trovi anche lo stagno che usano per saldare le grondaie di rame.
quando fondi il piombo lo puoi, anzi, lo devi pulire da dutte le impurità che galleggiano sulla superficie. non lo respirare e stai moooooolto attento all'umidità, te lo dico per esperienza diretta, colato 100 grammi di piombo in uno stampo di gesso che sembrava sciutto ma che non lo era e il risultato è stato: stampo rotto, mano fortunatamente non mia , placcata in piombo e muro della soffitta laminato in piombo, praticamente ci siamo cagati addosso.


Offline alfredo

  • User pescainkayak.com
  • *
  • Post: 995
Re: AUTOCOSTRUZIONE INCHIKU
« Risposta #36 il: Dicembre 02, 2009, 12:57:06 pm »
prova a vedere nei grandi centri di idraulica, li trovi anche lo stagno che usano per saldare le grondaie di rame.
quando fondi il piombo lo puoi, anzi, lo devi pulire da dutte le impurità che galleggiano sulla superficie [/b]. non lo respirare e stai moooooolto attento all'umidità, te lo dico per esperienza diretta, colato 100 grammi di piombo in uno stampo di gesso che sembrava sciutto ma che non lo era e il risultato è stato: stampo rotto, mano fortunatamente non mia , placcata in piombo e muro della soffitta laminato in piombo, praticamente ci siamo cagati addosso.



Come faccio a togliere le impurità che galleggiano??

caspita che scoppio... :D per fortuna non vi siete fatti male. Quanto tempo avevi lasciato asciugare lo stampo??

Io lo metterò a cuocere un bel po in forno almeno fino a quando non vedo più vapori.
Abito a Cosenza
Possiedo un Ocean Kayak Trident 13
Pesco in Calabria, Ionio e Tirreno cosentino

Offline astradoni

  • User pescainkayak.com
  • *
  • Post: 724
Re: AUTOCOSTRUZIONE INCHIKU
« Risposta #37 il: Dicembre 02, 2009, 13:29:29 pm »
Per togliere le impurità che galleggiano normalmente utilizzo un cucchiaio da cucina in acciaio. ;)
Alberto
Vicenza
Hobie Revolution

Offline Freddy P.

  • User pescainkayak.com
  • *
  • Post: 3.826
  • Formia - Bergamo
Re: AUTOCOSTRUZIONE INCHIKU
« Risposta #38 il: Dicembre 02, 2009, 13:38:47 pm »
@Matheolo sei troppo buono con me  ;D :idea:

@Gianluca, che piacere rileggerti ognitanto  :idea: e noto che utlizziamo la stessa gomma per la realizzazione dei stampi.

Alfredo, come piombo ti consiglio di prenderlo in armeria (i pallini per caricare le cartucce ;)) costa sulle 5euri al kg. La lega ci mette leggermente più tempo per fondere, ma risulta a colata terminata più "dura". I piombi tipo da surf, sono realizzati con una lega diversa, che comporta un peso specifico diverso se andiamo a rapportarlo in dimensione/volume.
E la cosa fondamentale nei jigs in genere, è proprio questo che fa la differenza oltre la sua forma fisica. ;)

volendo per la fluidità, non c'è bisogno di aggiungere altro stagno, basta "velare" di borotalco lo stampo prima di ogni colata.

Se utlizzi la gomma siliconica dedicata come stampo, attendi qualche minuto tra una colata e l'altra. A differenza dei stampi in metallo che necessitano di una piccola "riscaldata", questo in gomma tende a "dilatarsi"  :idea:

  • Stealth Pro Fisha 475

Offline giange

  • User pescainkayak.com
  • *
  • Post: 122
  • GENOVA -LA SUPERBA-
Re: AUTOCOSTRUZIONE INCHIKU
« Risposta #39 il: Dicembre 02, 2009, 16:09:09 pm »
ciao freddy,
il fatto che non scriva spesso non vuol dire che non frequenti assiduamente il forum è che il più delle volte non ho niente di interessante da dire (sai come la penso), il discorso cambia se credo di poter essere d'aiuto (qualche volta purtroppo anche sbagliando :OO:).
quindi per quanto riguarda attrezzature e tecniche di pesca mi limito a leggere entusiasta chi di queste cose ne capisce davvero  :'( su altre tematiche invece se posso ...
per quanto riguarda lo stagno, oltre ad "intalcare" lo stampo, io ne aggiungo un 5-10 % e a mio parere la fusione ne giova, soprattutto per pezzi snelli dove l'armatura metallica passa a filo di uno dei bordi dell'artificiale.
poi, ovviamente, come in tutte le cose va a sensazione. provate e valutate da voi.
  • prowler 4.5 elite
abito a : Genova
pesco a: Sturla e dintorni (o meglio bagno le lenze in quelle zone)

 

Gadget


15 euro spedizione inclusa (italia)!
Scrivi qui!

* Link alle case

jQuery UI Menu - Categories