Autore Topic: ancora e ancoraggio  (Letto 53643 volte)

typhoon

  • Visitatore
ancora e ancoraggio
« il: Agosto 22, 2007, 11:35:22 am »
Sapete dove poter acquistare un'ancora di piccole dimensioni adatta al kayak ? Io sto provando a costruirne una di circa 500 gr. con una colata di piombo ma non mi sembra proprio una soluzione ideale.
Provando ad ancorarmi a circa 1.5 km dalla riva ho legato la cima dell'ancora provvisoria a prua come si fà con la barca quindi il kayak si è posizionato in direzione parallela alla corrente ( fin quì nulla di strano ) ; quando ho aperto la canna da pesca mi sono subito reso conto che avrei dovuto pescare con la corrente al contrario ( seggiolino rivolto in avanti ) ; di solito in barca ci si può girare al contrario e lanciare in direzione della corrente.
La prossima uscita penso che legherò la cima dell'ancora a poppa in modo da avere la corrente a favore ... qualcuno di voi ha avuto esperienze simili ? è rischioso legare l'ancora a poppa ?
Grazie

Offline indio

  • User pescainkayak.com
  • *
  • Post: 1.315
Re: ancora e ancoraggio
« Risposta #1 il: Agosto 22, 2007, 17:51:59 pm »
Io ho un'ancora omaggio di un amico sub che l'ha trovata incagliata. In effetti è un po' pesantina,sicuramente da gommone o da piccola barca.
Io la calo di fiancoe la lego all'altezza della maniglia centrale, poi pesco piedi a mollo dal fianco opposto. Cosi' si ha un raggio di azione di 180 gradi.
Ovvio che in caso di mare mosso si dondola molto, in tal caso è meglio ancorarsi a prua o a poppa.
abito a fregene  rm
possiedo un prowler 13 e un malibu 2 xl
pesco a fregene fiumicino maccarese s.severa
ostia gaeta

tinosw

  • Visitatore
Re: ancora e ancoraggio
« Risposta #2 il: Agosto 22, 2007, 23:02:53 pm »
Ciao Typhoon, io pratico molto la pesca a bolognese nel sottocosta ed è necessario ancorarsi. E' chiaro che mentre le imbarcazioni vengono ancorate a prua in quanto si pesca dalla poppa o di fianco, con il kk devi ribaltare il concetto.
Avendo un Sit In e non potendomi spostare a prua o a poppa, ho legato una fune che attraversa tutto il kayak e alla stessa ho aggiunto un altro spezzone scorrevole sulla stessa munita di moschettone per l' aggancio della sagola dell' ancora ( 5 Kg ), questo mi consente a seconda della situazione di scegliere se ancorarmi di poppa, situazione migliore in presenza di vento o corrente intensa, o leggermente di fianco in situazioni di calma o bonaccia.
Anche se il kayak è poca cosa rispetto ad una imbarcazione, un ancora di 500 gr è improbabile che faccia un buon lavoro. Penso dovresti usare qualcosa di più consistente.

typhoon

  • Visitatore
Re: ancora e ancoraggio
« Risposta #3 il: Agosto 23, 2007, 11:29:56 am »
Oggi collauderò la mia ancora artigianale anche se effettivamente 500 gr sembrano pochini anche a me ... penso che ne acquisterò una di quelle omologate da 2 o 3 lb al massimo ( pesco ad una profondità che non supera mai i 12 metri ) , ne ho trovata una da 2 lb su questo sito http://clavey.com/ky_acc_fish_folding_anchor.html anche se il prezzo non è proprio economico !!! Ciao e grazie a tutti per i consigli.

Offline doctorj

  • User pescainkayak.com
  • *
  • Post: 2.215
  • Ocean Kayak Trident 15
Re: ancora e ancoraggio
« Risposta #4 il: Agosto 23, 2007, 13:46:19 pm »
 :) Ciao. Su un numero di Pescare Mare di un annetto fa, c'era un bellissimo articolo nel quale il mitico Alfio ELio Quattrocchi (appassionato di kayak fishing, possessore di un Prowler 15  e primo in Italia a pubblicizzare in modo adeguato questa fantastica disciplina) spiegava come collegare nel modo migliore l'ancora al kayak in modo da non andare mai incontro a difficoltà di sorta anche in presenza di vento o di corrente forti. Per mezzo di appositi e minuscoli agganci e di una corda applicata lungo il perimetro del kayak (simile alla struttura già presente sull'Elite 4.5 ma anche sul Prowler 13), l'ancora veniva spostata a econda delle esigenze e la corda fissata a un apposito aggeggio. Tale sistema ho potuto visionarlo sul kk di Alfio lo scorso anno in Sardegna e v'assicuro che non è per nulla impegnativo da realizzare. La sua funzionalità, poi, è senz'altro incredibile.   ;)  ;) Vi prometto che nei prossimi giorni mi metto a cercare l'articolo di Pescare Mare così da potervi in seguito "postare" sia le foto con tutti i passaggi che le spiegazioni per realizzare l'utile marcingegno...  8)
Vi domanderete a questo punto perché non l'ho ancora realizzato visto che ne tesso così tanto le lodi! Perché, a differenza di voi, uso il kk molto meno di quanto vorrei (vivendo ai piedi delle Alpi  "... tra il monte e il verdeggiar dei piani, lieta guardante l'ubere convalle...", come recitava Carducci descrivendo la mia città) e quando ho il piacere di poter appoggiare il mio didietro su quel seggiolino, pagaio e vado vado vado e vado ancora. Ecchissiferma!! ;D  ;D  ;D
Tornando al peso dell'ancora, io ne ho una a "ombrello" di due chili e mezzo. Mi rendo però conto che è sovradimensionata, e di molto. Ne basterebbe una di un chilo. Ho collegato una corda di diametro 4mm (mi pare) lunga una cinquantina di metri. Per evitare problemi di incaglio utilizzo il metodo del filo di nylon legato nella parte supriore dell'ancora, con la corda fissata al gancio inferiore. Così, in caso di incaglio, tiro un pò di più, il nylon si spezza, l'ancora si ribalta e si riesce a riportarla all'asciutto... ;)  ;D  ;D
Ciao Valter
  • Ocean Kayak Trident 15
Sursum corda...
Habemus ad Dominum!

AIM72

  • Visitatore
Re: ancora e ancoraggio
« Risposta #5 il: Gennaio 20, 2008, 13:57:31 pm »
mi è venuta un idea per quanto riguarda l'ancoraggio ma non sò (essendo superneofita)
se può essere valida o meno

vi dico.........

avevo pensato di prendere una tanica piccola magari da 3lt ed usarla come ancora

la porto a bordo vuota e la riempio a seconda del peso che serve, inoltre o meno peso
a bordo ...........

ho detto una cazzata ????

Offline pik

  • Administrator
  • Post: 2.114
    • Milano
Re: ancora e ancoraggio
« Risposta #6 il: Gennaio 20, 2008, 15:07:22 pm »
Non mi permetterei mai di dirti che hai detto una cazzata.
Credo che però non abbia molto senso.
Perchè:
a) è vero, non pesa, ma ha comunque un volume che in kayak potrebbe dare fastidio. Secondo me dà più fastidio la cima che l'ancora.
b) non ha, per come è fatta (la tanica), modo di "aggrapparsi" al fondo.
c) anche usata come ormeggio (chessò buttandola sulla riva) non avrebbe peso sufficiente a trattenerti.

Per questo io mi porterei un'ancoretta vera che pur pesando i suoi chiletti mi tiene meno posto ma fa il suo lavoro.
Altrimenti perchè non pensare ad un ancora galleggiante?

Comunque si potrebbe provare.... per cambiare c'è sempre tempo.  ;)
  • Hobie Revolution 2011

AIM72

  • Visitatore
Re: ancora e ancoraggio
« Risposta #7 il: Gennaio 20, 2008, 16:02:14 pm »
grazie per i ragguagli pik  ;)

Offline tepepa

  • User pescainkayak.com
  • *
  • Post: 71
Re: ancora e ancoraggio
« Risposta #8 il: Gennaio 20, 2008, 23:44:04 pm »
il sistema proposto da AIM72 non è propio una C....TA
anche se ho sempre con me l' ancorotto convenzionale, utilizzo da diversi anni una   tanichetta ( di circa 4 lt a base quadrata con il manico) riempita per 2/3 di sabbia fine. Prima di calarla la riempo completamente di acqua.
 Su fondale roccioso tiene perfettamente, incagliandosi  con difficoltà data la sua consistenza elastiaca (polietilene e sabbia ) , su sabbia scarroccia leggermente senza pregiudicare troppo l'azione di pesca, ma  solo con vento o corrente.
Si tegnga conto che la mia è una canoa gonfiabile biposto della sevylor  (penso di essere il più sfigato del forum) e tengo la tanica e 30 mt. di cimetta nel piccolo spazio di poppa, dietro al seggiolino posteriore.

Offline pik

  • Administrator
  • Post: 2.114
    • Milano
Re: ancora e ancoraggio
« Risposta #9 il: Gennaio 21, 2008, 00:28:52 am »
Il discorso tanica lo proverei solo perchè uscirei con una cosa che non pesa...
Se partissi con la sabbia dentro opterei subito per un'ancora.
Comuqnue ripeto: si può provare...
  • Hobie Revolution 2011

Offline indio

  • User pescainkayak.com
  • *
  • Post: 1.315
Re: ancora e ancoraggio
« Risposta #10 il: Gennaio 21, 2008, 17:30:13 pm »
Quella suggerita da tepepa puo' essere un'ottima soluzione se si ha la necessita' di ancorarsi sopra un fondale roccioso.....
ho sempre il timore di incagliare, mentre cosi' anche se incagli, tagli senta troppi rimpianti ;)
Da tenere in considerazione....
abito a fregene  rm
possiedo un prowler 13 e un malibu 2 xl
pesco a fregene fiumicino maccarese s.severa
ostia gaeta

Offline pik

  • Administrator
  • Post: 2.114
    • Milano
Re: ancora e ancoraggio
« Risposta #11 il: Gennaio 21, 2008, 20:45:01 pm »
Sarà più dannoso il ferro o la plastica? Io più che rimpianti avrei il rimorso di lasciare la monnezza sul fondo del mare... fate conto che mi metto in tasca anche il nylon che taglio dopo che ho legato un artificiale...
  • Hobie Revolution 2011

Offline tepepa

  • User pescainkayak.com
  • *
  • Post: 71
Re: ancora e ancoraggio
« Risposta #12 il: Gennaio 21, 2008, 21:31:36 pm »
 :o :o :o     ue ragazzi non sono mica il principale inquinatore del mediterraneo,  il mio è solo un rimedio da ......... tirchi genovesi per risparmiare un caro ancorotto di  ......piombo (metallo pesante quindi rumenta quanto la plastica).
La mia prima tanichina ha comunque finito i suoi giorni l'estate scorsa in un cassonetto per la raccolta differenziata della plastica.
Lo so come dice pik è un attrezzo sicuramente poco ortodosso pesante  ed ingombrante ma con ancorotti incastrati senza speranza  a più di 20 metri ho già avuto brutte   esperienze (ormai sono anzianotto obeso e troppo scoppiato per cercare di disincagliarli)

Offline pik

  • Administrator
  • Post: 2.114
    • Milano
Re: ancora e ancoraggio
« Risposta #13 il: Gennaio 21, 2008, 21:44:51 pm »
Non mi fate fare la figura dell'ecologista... mica sono un santo....
Io ho un' ancora in metallo pesante e super inquinante... ma non la porto mai...
Si potrebbe usare il mitico sasso .... quello lì non dovrebbe creare problemi...
Per quanto riguarda il disincaglio mi sembra che esista una tecnica attraverso la quale sia possibile slegare l'ancora e recuperare la cima "sacrificando" sigh, l'ancora stessa.

  • Hobie Revolution 2011

Offline indio

  • User pescainkayak.com
  • *
  • Post: 1.315
Re: ancora e ancoraggio
« Risposta #14 il: Gennaio 21, 2008, 21:52:07 pm »
Resta il fatto che è molto piu' probabile incagliare un'ancora piuttosto di una tanichetta. ;)
il sasso , anche se meno invasivo, mi sembra pero' un pochino "rozzo"
abito a fregene  rm
possiedo un prowler 13 e un malibu 2 xl
pesco a fregene fiumicino maccarese s.severa
ostia gaeta

Offline pik

  • Administrator
  • Post: 2.114
    • Milano
Re: ancora e ancoraggio
« Risposta #15 il: Gennaio 21, 2008, 22:05:45 pm »
 ;D
  • Hobie Revolution 2011

nemo

  • Visitatore
Re: ancora e ancoraggio
« Risposta #16 il: Gennaio 22, 2008, 15:03:03 pm »
La tecnica dovrebbe essere quella di fissare alla base dell'ancorotto una piccola cimetta alla quale in cima si posiziona un piccolo galleggiante e si butta tutto a mare. Se l'ancora si incaglia si recupera la cimetta attraverso la boetta, e quindi tirandola dalla parte opposta, "l'omblello" si dovrebbe chiudere consentendone quindi il recupero.


Offline doctorj

  • User pescainkayak.com
  • *
  • Post: 2.215
  • Ocean Kayak Trident 15
Re: ancora e ancoraggio
« Risposta #17 il: Gennaio 22, 2008, 17:10:08 pm »
ohhh là, qualcuno l'ha spiegato. Io non avevo proprio voglia!!! Ciao Cap...
  • Ocean Kayak Trident 15
Sursum corda...
Habemus ad Dominum!

nemo

  • Visitatore
Re: ancora e ancoraggio
« Risposta #18 il: Gennaio 22, 2008, 23:05:06 pm »
Ciao Doctor J

masca

  • Visitatore
Re: ancora e ancoraggio
« Risposta #19 il: Gennaio 23, 2008, 12:16:11 pm »
E così?

 

Gadget


15 euro spedizione inclusa (italia)!
Scrivi qui!

* Link alle case

jQuery UI Menu - Categories